Internazionali di Tennis: Francesca Schiavone “batte” Serena Williams

Da Francesca Schiavone a Roberta Vinci fino a Sara Errani, le prime donne del tennis italiano ed internazionale sono sempre riuscite a conquistare l’affetto...

Internazionali di Tennis: Francesca Schiavone "batte" Serena Williams

Da Francesca Schiavone a Roberta Vinci fino a Sara Errani, le prime donne del tennis italiano ed internazionale sono sempre riuscite a conquistare l’affetto e la stima di una fetta importante del pubblico sportivo. Fuoriclasse che attraverso un cammino insidioso e ricco di ostacoli, hanno saputo raggiungere traguardi storici ed inaccessibili per molti, grazie ad un percorso fatto di sudore, lavoro e determinazione, qualità che contraddistinguono gli “Everyday climbers”, persone che affrontano con passione, determinazione ed entusiasmo le sfide che si presentano quotidianamente, alimentate da una sete di vita inesauribile. Ma quali sono le tenniste in attività che rispecchiano maggiormente questi valori? Per il 72% degli italiani la tennista più amata è Francesca Sch iavone, seguita da Serena Williams (68%) e Roberta Vinci (64%). Le doti più apprezzate sono la determinazione (71%) e lo spirito di sacrificio (67%).

È quanto emerge da un’indagine condotta da Levissima, in occasione della 73esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, quest’anno dal 2 al 15 maggio al Foro Italico di Roma, dove la “Leonessa” milanese è stata premiata oggi pomeriggio. Un’indagine svolta analizzando i commenti e pensieri di 1300 tifosi amanti del tennis tra uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni, realizzato con la metodologia WOA (Web Opinion Analysis), pubblicati sui principali social network, blog, forum e community dedicate per capire quali siano le tenniste in attività che maggiormente rispecchiano i valori degli “Everyday climbers”.

“Nonostante io abbia 35 anni, ho ancora tanto da dare al mondo del tennis perché credo che la passione e la determinazione siano i motori che permettono di fare cose grandi – afferma Francesca Schiavone – Quando sono in campo, sono me stessa. Sento il mio sudore, la mia fatica ma anche l’emozione della sfida e l’energia che viene dal pubblico e dal confronto con la mia avversaria. Se mi sento una Everyday Climber? In effetti, di vette ne ho scalate tante e ogni volta che ho raggiunto un traguardo non ho mai abbassato la racchetta, sempre con la voglia di fare cose ancora più straordinarie, perché amo la terra rossa del campo da gioco e nonostante le cadute o la fatica, voglio esserci in prima persona per vincere le mie sfide ma anche per aiutare i più giovani a vincere le proprie”.

Quali sono dunque le caratteristiche più apprezzate nelle tenniste dagli italiani? Al primo posto troviamo la determinazione (71%). Quella voglia incontenibile di raggiungere un obiettivo concreto, come portare a casa almeno un torneo del Grande Slam (Australian Open,  Wimbledon, Wimbledon, Us Open) o comunque lottare fino all’ultimo per un traguardo sentito e voluto. Al secondo posto si posiziona lo spirito di sacrificio (67%). Non risparmiarsi mai durante i match, ma soprattutto durante l’allenamento settimanale, vera chiave del successo. Al terzo posto non potevano mancare le doti tecniche (64%). Difficile pensare di vivere un match ‘epico’ senza i colpi di genio e le prodezzetecniche che a volte fanno la differenza. Dal passante incrociato al pallonetto fino alla battuta con effetto, questi colpi possono entrare negli annali del tennis se decisivi per la sorte di un incontro.

“Francesca Schiavone personifica la passione di un’atleta verso il suo sport – afferma Claudio Pistolesi, ex campione di tennis e coach di grandi campioni internazionali come Robin Soderling, Monica Seles oltre che dell’italiano Simone Bolelli – Ho seguito da vicino praticamente tutta la sua carriera e in 15 anni di tennis ai vertici, l’ho vista con il cuore e con la mente totalmente ‘sul pezzo’: nei suoi allenamenti, nelle sue partite, nella sua carriera in generale e in ogni singolo minuto. Ad un certo punto la fatica e la determinazione smettono di essere sacrifici, in quanto la passione per il proprio sport e l’amore per il cammino che si percorre trasformano questa parola in ‘gioia’ di competere e di scoprire i propri limiti. I momenti difficili sono delle sfide che il tennis presenta all’atleta . Guai se non ci fossero i momenti di difficoltà in una carriera, perché un tennista è per prima cosa un essere umano e la vita del tennis Pro, per quanto possa sembrare dorata, è molto logorante e molto esigente sotto innumerevoli aspetti”.

Ma quali sono attualmente sono le campionesse del tennis più amate dagli italiani?  Al primo posto si posiziona Francesca Schiavone (72%) al grido“Nostra Signora dello Slam”. Come dimenticare, infatti, la vittoria del Roland Garros 2010 che consegnò alla tennista meneghina le chiavi della storia? Grazie alla sua determinazione e la sua forza, la allora  29enne campionessa italiana si impose in finale sull’australiana Samantha Stosur, diventando la prima donna italiana a vincere un torneo del Grande Slam. Una carriera gloriosa, ricca di soddisfazioni e scalate “impossibili”. Indimenticabile anche il match di ottavi di finale degli Australian Open 2011, contro la russa Svetlana Kuznetsova durato ben 4 ore e 44 minuti, che ha visto la “Leonessa” imporsi per 16-14 nell’ultimo e decisivo parziale. L’ennesima sfida vinta e che ha catapultato la schiavone negli annali del tennis.

Al secondo posto si posiziona Serena Williams (68%), l’attuale numero uno al mondo. Ritenuta da tutti una delle più forti tenniste della storia, grazie alla sua forza fisica, mentale, ai suoi potenti colpi da fondo campo e al miglior servizio del circuito. Detta da oltre un decennio il passo da tenere per tutte le avversarie. Campionessa pluripremiata (69 titoli WTA), insieme alla sorella Venus ha composto negli anni una delle coppie più forti di sempre nel doppio.  Al terzo posto si posiziona Roberta Vinci  (64%). Un altro baluardo dell’armata italiana, che negli ultimi anni ha lasciato il segno su variegati campi da gioco. È infatt i la prima delle italiane ad aver vinto su tutte le superfici di gioco (cemento, terra ed erba). Partner nel doppio di Sara Errani, le due sono diventate la prima coppia italiana a completare il Grande Slam spinte da una forza e una determinazione fuori dal comune.

Solo un gradino sotto al podio si posiziona Sara Errani (59%). Seconda italiana di semprea raggiungere la finale di un torneodel Grande Slam (dopo la Schiavone),la Errani conta un palmares da capogiro, frutto della grande sinergia che la campionessa bolognese ha mantenuto negli anni con la sua compagna di doppio Roberta Vinci, con la quale è stata capace di aggiudicarsi ben 25 trofei della WTA. Al quinto posto Ana Ivanovic (56%), vincitrice del Roland Garros nel 2008, stesso anno nel quale è stata numero uno del ranking WTA. Dopo un periodo di scarsi risultati, torna in auge nel 2014 attraverso un percorso fatto di classe e caparbietà, tornando nella top 10 a distanza di 6 anni. Sesto posto per Caroline Wozniacki (49%), la tennista daneseex numero uno al mondo. Ha occupato la testa della classifica WTA per ben 67 settimane (ottobre 2010 – gennaio 2012) ed ha raggiunto la finale US Open nel 2009 e nel 2014. Un percorso lineare e meno tortuoso rispetto ad altre atlete, ma dove la voglia di raggiungere la vetta non è mai mancata.

Settimo posto per Camila Giorgi (48%), la giovane marchigiana che milita ormai nelle prime posizioni della classifica WTA. In carriera ha raggiunto gli ottavi di finali a Wimbledon nel 2012 e agli US Open nel 2013. Lo spirito di sacrificio non è mai mancato a questa ragazza che oggi continua a lottare per raggiunge traguardi di valore. All’ottavo posto si posiziona Maria Sharapova (45%). Non è bastata la squalifica per doping, annunciata lo scorso marzo dall’atleta russa, per scalzarla dalla top 10 delle tenniste più amate. Le sua sete di vittoria e la sua competitività le hanno permesso di raggiungere già alla tenera età di 18 anni la testa della classifica WTA (Women’s Tennis Association). Ritenuta una delle più forti giocatrici di sempre, le difficoltà non hanno mai fermato la rincorsa verso gli obiettivi prefissati dalla russa. Segue al nono posto Venus Williams (43%) (sorella di Serena). E’ stata la prima tennista afroamericana dell’era open ad occupare la prima posizione del ranking. Nel decennio 2000-2010 è la giocatrice ad aver vinto di più a Wimbledon. Insieme alla sorellaSerena ha dominato per anni nel doppio. Chiude questa classifica l’italiana Karin Knapp (39%). Meno conosciuta delle atlete precedenti, in carriera ha vinto due tornei WTA, a Tashkent e a Norimberga. Nei tornei del Grande Slam vanta come miglior risultato gli ottavi di finale, raggiunti a Wimbledon nel 2013, anno in cui ha vinto la Fed Cup con l’Italia.

LA TOP 10 TENNISTE IN ATTIVITA’ PIU’ AMATE DAGLI ITALIANI

1) FRANCESCA SCHIAVONE (72%)

2) SERENA WILLIAMS (68%)

3) ROBERTA VINCI (64%)

4) SARA ERRANI (59%)

5) ANA IVANOVIC (56%)

6) CAROLINE WOZNIACKI (49%)

7) CAMILA GIORGI (48%)

8) MARIA SHARAPOVA (45%)

9) VENUS WILLIAMS (43%)

10) KARIN KNAPP (39%)

Potrebbe interessarti...