Tagged: Doodle

Il tanto atteso Solstizio d’Inverno è arrivato. Viene festeggiato oggi mercoledì 21 dicembre 2016 anche da Google con un doodle animato per mezzo di una immagine gif. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato con delle pietre che tremano per il freddo della prima neve d’inverno. In astronomia il solstizio e’ definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. In questa tabella proposta da Wikipedia, possiamo vedere quando occorreranno i prossimi solstizi, uno in estate il 21 giugno e uno in inverno il 21 dicembre di ogni anno. Oggi andremo a vivere il giorno piu’ corto dell’anno e quindi la notte piu’ lunga del 2016. L’inizio dell’inverno astronomico ci regala l’inizio delle vacanze di natale per poi proseguire con la festa di capodanno.">Il tanto atteso Solstizio d’Inverno è arrivato. Viene festeggiato oggi mercoledì 21 dicembre 2016 anche da Google con un doodle animato per mezzo di una immagine gif. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato con delle pietre che tremano per il freddo della prima neve d’inverno. In astronomia il solstizio e’ definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. In questa tabella proposta da Wikipedia, possiamo vedere quando occorreranno i prossimi solstizi, uno in estate il 21 giugno e uno in inverno il 21 dicembre di ogni anno. Oggi andremo a vivere il giorno piu’ corto dell’anno e quindi la notte piu’ lunga del 2016. L’inizio dell’inverno astronomico ci regala l’inizio delle vacanze di natale per poi proseguire con la festa di capodanno." alt="

Il tanto atteso Solstizio d’Inverno è arrivato. Viene festeggiato oggi mercoledì 21 dicembre 2016 anche da Google con un doodle animato per mezzo di una immagine gif. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato con delle pietre che tremano per il freddo della prima neve d’inverno. In astronomia il solstizio e’ definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. In questa tabella proposta da Wikipedia, possiamo vedere quando occorreranno i prossimi solstizi, uno in estate il 21 giugno e uno in inverno il 21 dicembre di ogni anno. Oggi andremo a vivere il giorno piu’ corto dell’anno e quindi la notte piu’ lunga del 2016. L’inizio dell’inverno astronomico ci regala l’inizio delle vacanze di natale per poi proseguire con la festa di capodanno.">

Il tanto atteso Solstizio d’Inverno è arrivato. Viene festeggiato oggi mercoledì 21 dicembre 2016 anche da Google con un doodle animato per mezzo di una immagine gif. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato con delle pietre che tremano per il freddo della prima neve d’inverno. In astronomia il solstizio e’ definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. In questa tabella proposta da Wikipedia, possiamo vedere quando occorreranno i prossimi solstizi, uno in estate il 21 giugno e uno in inverno il 21 dicembre di ogni anno. Oggi andremo a vivere il giorno piu’ corto dell’anno e quindi la notte piu’ lunga del 2016. L’inizio dell’inverno astronomico ci regala l’inizio delle vacanze di natale per poi proseguire con la festa di capodanno.">

Il tanto atteso Solstizio d’Inverno è arrivato. Viene festeggiato oggi mercoledì 21 dicembre 2016 anche da Google con un doodle animato per mezzo di una immagine gif. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato con delle pietre che tremano per il freddo della prima neve d’inverno. In astronomia il solstizio e’ definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. In questa tabella proposta da Wikipedia, possiamo vedere quando occorreranno i prossimi solstizi, uno in estate il 21 giugno e uno in inverno il 21 dicembre di ogni anno. Oggi andremo a vivere il giorno piu’ corto dell’anno e quindi la notte piu’ lunga del 2016. L’inizio dell’inverno astronomico ci regala l’inizio delle vacanze di natale per poi proseguire con la festa di capodanno.

Il tanto atteso Solstizio d’Inverno è arrivato. Viene festeggiato oggi mercoledì 21 dicembre 2016 anche da Google con un doodle animato per mezzo di una immagine gif. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G...

Il Solstizio d’Inverno viene festeggiato da Google con un doodle. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato da una serie di pietre infreddolite dalla neve invernale. In astronomia il solstizio è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. In questa tabella possiamo vedere quando occorreranno i prossimi solstizi, uno in estate il 21 giugno e uno in inverno il 21 dicembre di ogni anno. Anche quest’anno il solstizio d’inverno avviene il 21 dicembre. Oggi, 21 dicembre 2016, è il giorno più corto dell’anno e l’inizio dell’inverno astronomico, e allo stesso tempo sarà la notte più lunga del 2016, un anno ormai prossimo a terminare. [caption id="" align="aligncenter" width="546"]Solstizio d'inverno Doodle Google Solstizio d’inverno Doodle Google[/caption]">Solstizio d'InvernoIl Solstizio d’Inverno viene festeggiato da Google con un doodle. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato da una serie di pietre infreddolite dalla neve invernale. In astronomia il solstizio è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. In questa tabella possiamo vedere quando occorreranno i prossimi solstizi, uno in estate il 21 giugno e uno in inverno il 21 dicembre di ogni anno. Anche quest’anno il solstizio d’inverno avviene il 21 dicembre. Oggi, 21 dicembre 2016, è il giorno più corto dell’anno e l’inizio dell’inverno astronomico, e allo stesso tempo sarà la notte più lunga del 2016, un anno ormai prossimo a terminare. [caption id="" align="aligncenter" width="546"]Solstizio d'inverno Doodle Google Solstizio d’inverno Doodle Google[/caption]" alt="

Solstizio d'Inverno

Il Solstizio d’Inverno viene festeggiato da Google con un doodle. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato da una serie di pietre infreddolite dalla neve invernale. In astronomia il solstizio è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. In questa tabella possiamo vedere quando occorreranno i prossimi solstizi, uno in estate il 21 giugno e uno in inverno il 21 dicembre di ogni anno. Anche quest’anno il solstizio d’inverno avviene il 21 dicembre. Oggi, 21 dicembre 2016, è il giorno più corto dell’anno e l’inizio dell’inverno astronomico, e allo stesso tempo sarà la notte più lunga del 2016, un anno ormai prossimo a terminare. [caption id="" align="aligncenter" width="546"]Solstizio d'inverno Doodle Google Solstizio d’inverno Doodle Google[/caption]">

Il Solstizio d’Inverno viene festeggiato da Google con un doodle. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato da una serie di pietre infreddolite dalla neve invernale. In astronomia il solstizio è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. In questa tabella possiamo vedere quando occorreranno i prossimi solstizi, uno in estate il 21 giugno e uno in inverno il 21 dicembre di ogni anno. Anche quest’anno il solstizio d’inverno avviene il 21 dicembre. Oggi, 21 dicembre 2016, è il giorno più corto dell’anno e l’inizio dell’inverno astronomico, e allo stesso tempo sarà la notte più lunga del 2016, un anno ormai prossimo a terminare. [caption id="" align="aligncenter" width="546"]Solstizio d'inverno Doodle Google Solstizio d’inverno Doodle Google[/caption]">

Solstizio d'Inverno

Il Solstizio d’Inverno viene festeggiato da Google con un doodle. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato da una serie di pietre infreddolite dalla neve invernale. In astronomia il solstizio è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. In questa tabella possiamo vedere quando occorreranno i prossimi solstizi, uno in estate il 21 giugno e uno in inverno il 21 dicembre di ogni anno. Anche quest’anno il solstizio d’inverno avviene il 21 dicembre. Oggi, 21 dicembre 2016, è il giorno più corto dell’anno e l’inizio dell’inverno astronomico, e allo stesso tempo sarà la notte più lunga del 2016, un anno ormai prossimo a terminare. [caption id="" align="aligncenter" width="546"]Solstizio d'inverno Doodle Google Solstizio d’inverno Doodle Google[/caption]

Il Solstizio d’Inverno viene festeggiato da Google con un doodle. Oggi mercoledì 21 dicembre 2016, Mr G ha pubblicato un doodle rappresentato da una gif animata dove il logotipo viene mostrato da una serie...

GIOCHI MONDIALI SPECIAL OLYMPICS DOODLE – Google ha celebrato l’inizio dei giochi olimpici di Los Angeles con un doodle animato. E’ dedicato ai giochi degli atleti con disabilità intellettiva. A questa 47a edizione della competizione sportiva parteciperanno anche 101 atleti. Pensate che saranno ben 7 mila gli atleti di 177 diversi paesi del mondo, a partecipare quest’anno.Per seguire l’evento in diretta streaming e’ possibile collegarsi al profilo ufficiale su Youtube. La Cerimonia d’apertura in diretta dall’una ora italiana di domenica 26 luglio. Streaming trasmesso dal canale americano ESPN sul web. Anche Fox Sports 2, canale 213 di Sky, coprirà l’evento che sarà visibile alle 22:00 di domenica 26 luglio su Rai Sport 1, canale 57 del Digitale Terrestre. Nei giorni successivi e per tutta la settimana sia Fox Sports 2 che Rai Sport 1 seguiranno le gare attraverso highlights giornalieri.">GIOCHI MONDIALI SPECIAL OLYMPICS DOODLE – Google ha celebrato l’inizio dei giochi olimpici di Los Angeles con un doodle animato. E’ dedicato ai giochi degli atleti con disabilità intellettiva. A questa 47a edizione della competizione sportiva parteciperanno anche 101 atleti. Pensate che saranno ben 7 mila gli atleti di 177 diversi paesi del mondo, a partecipare quest’anno.Per seguire l’evento in diretta streaming e’ possibile collegarsi al profilo ufficiale su Youtube. La Cerimonia d’apertura in diretta dall’una ora italiana di domenica 26 luglio. Streaming trasmesso dal canale americano ESPN sul web. Anche Fox Sports 2, canale 213 di Sky, coprirà l’evento che sarà visibile alle 22:00 di domenica 26 luglio su Rai Sport 1, canale 57 del Digitale Terrestre. Nei giorni successivi e per tutta la settimana sia Fox Sports 2 che Rai Sport 1 seguiranno le gare attraverso highlights giornalieri." alt="GIOCHI MONDIALI SPECIAL OLYMPICS DOODLE – Google ha celebrato l’inizio dei giochi olimpici di Los Angeles con un doodle animato. E’ dedicato ai giochi degli atleti con disabilità intellettiva. A questa 47a edizione della competizione sportiva parteciperanno anche 101 atleti. Pensate che saranno ben 7 mila gli atleti di 177 diversi paesi del mondo, a partecipare quest’anno.Per seguire l’evento in diretta streaming e’ possibile collegarsi al profilo ufficiale su Youtube. La Cerimonia d’apertura in diretta dall’una ora italiana di domenica 26 luglio. Streaming trasmesso dal canale americano ESPN sul web. Anche Fox Sports 2, canale 213 di Sky, coprirà l’evento che sarà visibile alle 22:00 di domenica 26 luglio su Rai Sport 1, canale 57 del Digitale Terrestre. Nei giorni successivi e per tutta la settimana sia Fox Sports 2 che Rai Sport 1 seguiranno le gare attraverso highlights giornalieri.">

GIOCHI MONDIALI SPECIAL OLYMPICS DOODLE – Google ha celebrato l’inizio dei giochi olimpici di Los Angeles con un doodle animato. E’ dedicato ai giochi degli atleti con disabilità intellettiva. A questa 47a edizione della competizione sportiva parteciperanno anche 101 atleti. Pensate che saranno ben 7 mila gli atleti di 177 diversi paesi del mondo, a partecipare quest’anno.Per seguire l’evento in diretta streaming e’ possibile collegarsi al profilo ufficiale su Youtube. La Cerimonia d’apertura in diretta dall’una ora italiana di domenica 26 luglio. Streaming trasmesso dal canale americano ESPN sul web. Anche Fox Sports 2, canale 213 di Sky, coprirà l’evento che sarà visibile alle 22:00 di domenica 26 luglio su Rai Sport 1, canale 57 del Digitale Terrestre. Nei giorni successivi e per tutta la settimana sia Fox Sports 2 che Rai Sport 1 seguiranno le gare attraverso highlights giornalieri.">GIOCHI MONDIALI SPECIAL OLYMPICS DOODLE – Google ha celebrato l’inizio dei giochi olimpici di Los Angeles con un doodle animato. E’ dedicato ai giochi degli atleti con disabilità intellettiva. A questa 47a edizione della competizione sportiva parteciperanno anche 101 atleti. Pensate che saranno ben 7 mila gli atleti di 177 diversi paesi del mondo, a partecipare quest’anno.Per seguire l’evento in diretta streaming e’ possibile collegarsi al profilo ufficiale su Youtube. La Cerimonia d’apertura in diretta dall’una ora italiana di domenica 26 luglio. Streaming trasmesso dal canale americano ESPN sul web. Anche Fox Sports 2, canale 213 di Sky, coprirà l’evento che sarà visibile alle 22:00 di domenica 26 luglio su Rai Sport 1, canale 57 del Digitale Terrestre. Nei giorni successivi e per tutta la settimana sia Fox Sports 2 che Rai Sport 1 seguiranno le gare attraverso highlights giornalieri.

GIOCHI MONDIALI SPECIAL OLYMPICS DOODLE – Google ha celebrato l’inizio dei giochi olimpici di Los Angeles con un doodle animato. E’ dedicato ai giochi degli atleti con disabilità intellettiva. A questa 47a edizione della...

Il cembalaro italiano Bartolomeo Cristofori nato a Padova il 4 maggio 1655, viene festeggiato da Google con un doodle interattivo, in occasione del 360° anniversario dalla nascita. Il doodle e’ stato disegnato dal doodler Leon Hong, il quale ha voluto evidenziare l’abilita’ di Cristofori nell’essere stato capace di modificare il modo di suonare il clavicembalo, un importante passo avanti che ha permesso la realizzazione dei moderni pianoforti. Bartolomeo Cristofori nasce a Padova in questo giorno nel 1655 in quella che al tempo era la Repubblica di Venezia. Secondo varie enciclopedie, lo strumento che elaboro’ Cristofori era un clavicembalo modificato in modo da poterlo suonare piano e forte. Mai prima di allora si era sentito un clavicembalo cambiare la sua intensita’ al suonarlo. E’ per questo motivo che sarebbe piu’ appropriato dire che Cristofori ha inventato il gravicembalo col piano e forte. Bartolomeo Cristofori morì a Firenze il 27 gennaio 1731. Nella foto in alto il pianoforte piu’ vecchio al mondo costruito a Firenze nel 1720 da Bartolomeo Cristofori.">Il cembalaro italiano Bartolomeo Cristofori nato a Padova il 4 maggio 1655, viene festeggiato da Google con un doodle interattivo, in occasione del 360° anniversario dalla nascita. Il doodle e’ stato disegnato dal doodler Leon Hong, il quale ha voluto evidenziare l’abilita’ di Cristofori nell’essere stato capace di modificare il modo di suonare il clavicembalo, un importante passo avanti che ha permesso la realizzazione dei moderni pianoforti. Bartolomeo Cristofori nasce a Padova in questo giorno nel 1655 in quella che al tempo era la Repubblica di Venezia. Secondo varie enciclopedie, lo strumento che elaboro’ Cristofori era un clavicembalo modificato in modo da poterlo suonare piano e forte. Mai prima di allora si era sentito un clavicembalo cambiare la sua intensita’ al suonarlo. E’ per questo motivo che sarebbe piu’ appropriato dire che Cristofori ha inventato il gravicembalo col piano e forte. Bartolomeo Cristofori morì a Firenze il 27 gennaio 1731. Nella foto in alto il pianoforte piu’ vecchio al mondo costruito a Firenze nel 1720 da Bartolomeo Cristofori." alt="Il cembalaro italiano Bartolomeo Cristofori nato a Padova il 4 maggio 1655, viene festeggiato da Google con un doodle interattivo, in occasione del 360° anniversario dalla nascita. Il doodle e’ stato disegnato dal doodler Leon Hong, il quale ha voluto evidenziare l’abilita’ di Cristofori nell’essere stato capace di modificare il modo di suonare il clavicembalo, un importante passo avanti che ha permesso la realizzazione dei moderni pianoforti. Bartolomeo Cristofori nasce a Padova in questo giorno nel 1655 in quella che al tempo era la Repubblica di Venezia. Secondo varie enciclopedie, lo strumento che elaboro’ Cristofori era un clavicembalo modificato in modo da poterlo suonare piano e forte. Mai prima di allora si era sentito un clavicembalo cambiare la sua intensita’ al suonarlo. E’ per questo motivo che sarebbe piu’ appropriato dire che Cristofori ha inventato il gravicembalo col piano e forte. Bartolomeo Cristofori morì a Firenze il 27 gennaio 1731. Nella foto in alto il pianoforte piu’ vecchio al mondo costruito a Firenze nel 1720 da Bartolomeo Cristofori.">

Il cembalaro italiano Bartolomeo Cristofori nato a Padova il 4 maggio 1655, viene festeggiato da Google con un doodle interattivo, in occasione del 360° anniversario dalla nascita. Il doodle e’ stato disegnato dal doodler Leon Hong, il quale ha voluto evidenziare l’abilita’ di Cristofori nell’essere stato capace di modificare il modo di suonare il clavicembalo, un importante passo avanti che ha permesso la realizzazione dei moderni pianoforti. Bartolomeo Cristofori nasce a Padova in questo giorno nel 1655 in quella che al tempo era la Repubblica di Venezia. Secondo varie enciclopedie, lo strumento che elaboro’ Cristofori era un clavicembalo modificato in modo da poterlo suonare piano e forte. Mai prima di allora si era sentito un clavicembalo cambiare la sua intensita’ al suonarlo. E’ per questo motivo che sarebbe piu’ appropriato dire che Cristofori ha inventato il gravicembalo col piano e forte. Bartolomeo Cristofori morì a Firenze il 27 gennaio 1731. Nella foto in alto il pianoforte piu’ vecchio al mondo costruito a Firenze nel 1720 da Bartolomeo Cristofori.">Il cembalaro italiano Bartolomeo Cristofori nato a Padova il 4 maggio 1655, viene festeggiato da Google con un doodle interattivo, in occasione del 360° anniversario dalla nascita. Il doodle e’ stato disegnato dal doodler Leon Hong, il quale ha voluto evidenziare l’abilita’ di Cristofori nell’essere stato capace di modificare il modo di suonare il clavicembalo, un importante passo avanti che ha permesso la realizzazione dei moderni pianoforti. Bartolomeo Cristofori nasce a Padova in questo giorno nel 1655 in quella che al tempo era la Repubblica di Venezia. Secondo varie enciclopedie, lo strumento che elaboro’ Cristofori era un clavicembalo modificato in modo da poterlo suonare piano e forte. Mai prima di allora si era sentito un clavicembalo cambiare la sua intensita’ al suonarlo. E’ per questo motivo che sarebbe piu’ appropriato dire che Cristofori ha inventato il gravicembalo col piano e forte. Bartolomeo Cristofori morì a Firenze il 27 gennaio 1731. Nella foto in alto il pianoforte piu’ vecchio al mondo costruito a Firenze nel 1720 da Bartolomeo Cristofori.

Il cembalaro italiano Bartolomeo Cristofori nato a Padova il 4 maggio 1655, viene festeggiato da Google con un doodle interattivo, in occasione del 360° anniversario dalla nascita. Il doodle e’ stato disegnato dal doodler Leon...

GIOCHI ONLINE – Con la frase “when was the first mail delivered via the pony express” (qualcosa come “quando è stata la prima consegna della posta avvenuta con il pony express”) Google ha deciso di regalare un doodle giocabile online a tutti gli internauti. Il doodle non e’ apparso su Google.it. La prima posta recapitata tramite il Pony Express e’ avvenuta, ovviamente, un 14 aprile, quello dell’anno 1860. Per questo motivo Google celebra oggi 14/4/2015 il 155° anniversario del Pony Express con un gioco in linea stupefacente: il tuo postino a cavallo in giro attraverso gli Stati Uniti, come un vero Pony Express. Intorno alla mezzanotte del 14 aprile 1860, la prima letterra postale è stata consegnato tramite il Pony Express di San Francisco. Avete gia’ giocato con il Pony Express di Google?">Giochi online Pony Express Doodle GoogleGIOCHI ONLINE – Con la frase “when was the first mail delivered via the pony express” (qualcosa come “quando è stata la prima consegna della posta avvenuta con il pony express”) Google ha deciso di regalare un doodle giocabile online a tutti gli internauti. Il doodle non e’ apparso su Google.it. La prima posta recapitata tramite il Pony Express e’ avvenuta, ovviamente, un 14 aprile, quello dell’anno 1860. Per questo motivo Google celebra oggi 14/4/2015 il 155° anniversario del Pony Express con un gioco in linea stupefacente: il tuo postino a cavallo in giro attraverso gli Stati Uniti, come un vero Pony Express. Intorno alla mezzanotte del 14 aprile 1860, la prima letterra postale è stata consegnato tramite il Pony Express di San Francisco. Avete gia’ giocato con il Pony Express di Google?" alt="Giochi online Pony Express Doodle GoogleGIOCHI ONLINE – Con la frase “when was the first mail delivered via the pony express” (qualcosa come “quando è stata la prima consegna della posta avvenuta con il pony express”) Google ha deciso di regalare un doodle giocabile online a tutti gli internauti. Il doodle non e’ apparso su Google.it. La prima posta recapitata tramite il Pony Express e’ avvenuta, ovviamente, un 14 aprile, quello dell’anno 1860. Per questo motivo Google celebra oggi 14/4/2015 il 155° anniversario del Pony Express con un gioco in linea stupefacente: il tuo postino a cavallo in giro attraverso gli Stati Uniti, come un vero Pony Express. Intorno alla mezzanotte del 14 aprile 1860, la prima letterra postale è stata consegnato tramite il Pony Express di San Francisco. Avete gia’ giocato con il Pony Express di Google?">

GIOCHI ONLINE – Con la frase “when was the first mail delivered via the pony express” (qualcosa come “quando è stata la prima consegna della posta avvenuta con il pony express”) Google ha deciso di regalare un doodle giocabile online a tutti gli internauti. Il doodle non e’ apparso su Google.it. La prima posta recapitata tramite il Pony Express e’ avvenuta, ovviamente, un 14 aprile, quello dell’anno 1860. Per questo motivo Google celebra oggi 14/4/2015 il 155° anniversario del Pony Express con un gioco in linea stupefacente: il tuo postino a cavallo in giro attraverso gli Stati Uniti, come un vero Pony Express. Intorno alla mezzanotte del 14 aprile 1860, la prima letterra postale è stata consegnato tramite il Pony Express di San Francisco. Avete gia’ giocato con il Pony Express di Google?">Giochi online Pony Express Doodle GoogleGIOCHI ONLINE – Con la frase “when was the first mail delivered via the pony express” (qualcosa come “quando è stata la prima consegna della posta avvenuta con il pony express”) Google ha deciso di regalare un doodle giocabile online a tutti gli internauti. Il doodle non e’ apparso su Google.it. La prima posta recapitata tramite il Pony Express e’ avvenuta, ovviamente, un 14 aprile, quello dell’anno 1860. Per questo motivo Google celebra oggi 14/4/2015 il 155° anniversario del Pony Express con un gioco in linea stupefacente: il tuo postino a cavallo in giro attraverso gli Stati Uniti, come un vero Pony Express. Intorno alla mezzanotte del 14 aprile 1860, la prima letterra postale è stata consegnato tramite il Pony Express di San Francisco. Avete gia’ giocato con il Pony Express di Google?

GIOCHI ONLINE – Con la frase “when was the first mail delivered via the pony express” (qualcosa come “quando è stata la prima consegna della posta avvenuta con il pony express”) Google ha deciso...

La poetessa cilena Gabriela Mistral viene ricordata oggi con un doodle su Google. Nata il 7 aprile 1889 a Vicuña in Cile, la poetessa, insegnante e femminista cilena, è stata la prima donna latinoamericana a vincere il Premio Nobel per la letteratura, nel 1945. Nel doodle vengono riportate due sue famose frasi in spagnolo: “Dame la mano e danzaremos” (dammi la mano e balleremo) e “dame la mano y me amaras” (dammi la mano e mi amerai). Oggi, martedi’ 6 aprile 2015 si festeggia il 126esimo anniversario della sua nascita.Gabriela Mistral fu insegnante di un altro famoso poeta cileno, Pablo Neruda. E’ stata la protagonista del doodle odierno ad averlo incoraggiato ad intraprendere la carriera artistica. Pensate che il nome Gabriela Mistral e’ pseudonimo di Lucila de María del Perpetuo Socorro Godoy Alcayaga, e la scelta di questo pseudonimo sta nell’unione dei nomi dei suoi due poeti preferiti, ossia Gabriele d’Annunzio (Pescara, 12 marzo 1863 – Gardone Riviera, 1º marzo 1938) e Frederic Mistral (Maillane, 8 settembre 1830 – Maillane, 25 marzo 1914).Gabriela Mistral (muore a New York il 10 gennaio 1957 all’eta’ di 68 anni) ha pubblicato nel corso della sua vita, centinaia di articoli in periodici e giornali, praticamente di tutti quelli dei Paesi di lingua Spagnola. E’ stata anche console del Cile, dal 1932 fino alla sua morte, arrivando a svolgere questo compito nelle città di Napoli (Italia), Madrid (Spagna), Petrópolis (Grecia), Nizza (Francia), Lisbona (Portogallo), Los Angeles e Santa Barbara (Stati Uniti), Veracruz (Messico), Rapallo e ancora Napoli (Italia) e, per finire, New York. Fonte http://notiziein.it.">Foto di Gabriela Mistral durante la 7ª Sessione della Commissione sullo stato della donna il 25/03/1953La poetessa cilena Gabriela Mistral viene ricordata oggi con un doodle su Google. Nata il 7 aprile 1889 a Vicuña in Cile, la poetessa, insegnante e femminista cilena, è stata la prima donna latinoamericana a vincere il Premio Nobel per la letteratura, nel 1945. Nel doodle vengono riportate due sue famose frasi in spagnolo: “Dame la mano e danzaremos” (dammi la mano e balleremo) e “dame la mano y me amaras” (dammi la mano e mi amerai). Oggi, martedi’ 6 aprile 2015 si festeggia il 126esimo anniversario della sua nascita.Gabriela Mistral fu insegnante di un altro famoso poeta cileno, Pablo Neruda. E’ stata la protagonista del doodle odierno ad averlo incoraggiato ad intraprendere la carriera artistica. Pensate che il nome Gabriela Mistral e’ pseudonimo di Lucila de María del Perpetuo Socorro Godoy Alcayaga, e la scelta di questo pseudonimo sta nell’unione dei nomi dei suoi due poeti preferiti, ossia Gabriele d’Annunzio (Pescara, 12 marzo 1863 – Gardone Riviera, 1º marzo 1938) e Frederic Mistral (Maillane, 8 settembre 1830 – Maillane, 25 marzo 1914).Gabriela Mistral (muore a New York il 10 gennaio 1957 all’eta’ di 68 anni) ha pubblicato nel corso della sua vita, centinaia di articoli in periodici e giornali, praticamente di tutti quelli dei Paesi di lingua Spagnola. E’ stata anche console del Cile, dal 1932 fino alla sua morte, arrivando a svolgere questo compito nelle città di Napoli (Italia), Madrid (Spagna), Petrópolis (Grecia), Nizza (Francia), Lisbona (Portogallo), Los Angeles e Santa Barbara (Stati Uniti), Veracruz (Messico), Rapallo e ancora Napoli (Italia) e, per finire, New York. Fonte http://notiziein.it." alt="Foto di Gabriela Mistral durante la 7ª Sessione della Commissione sullo stato della donna il 25/03/1953La poetessa cilena Gabriela Mistral viene ricordata oggi con un doodle su Google. Nata il 7 aprile 1889 a Vicuña in Cile, la poetessa, insegnante e femminista cilena, è stata la prima donna latinoamericana a vincere il Premio Nobel per la letteratura, nel 1945. Nel doodle vengono riportate due sue famose frasi in spagnolo: “Dame la mano e danzaremos” (dammi la mano e balleremo) e “dame la mano y me amaras” (dammi la mano e mi amerai). Oggi, martedi’ 6 aprile 2015 si festeggia il 126esimo anniversario della sua nascita.Gabriela Mistral fu insegnante di un altro famoso poeta cileno, Pablo Neruda. E’ stata la protagonista del doodle odierno ad averlo incoraggiato ad intraprendere la carriera artistica. Pensate che il nome Gabriela Mistral e’ pseudonimo di Lucila de María del Perpetuo Socorro Godoy Alcayaga, e la scelta di questo pseudonimo sta nell’unione dei nomi dei suoi due poeti preferiti, ossia Gabriele d’Annunzio (Pescara, 12 marzo 1863 – Gardone Riviera, 1º marzo 1938) e Frederic Mistral (Maillane, 8 settembre 1830 – Maillane, 25 marzo 1914).Gabriela Mistral (muore a New York il 10 gennaio 1957 all’eta’ di 68 anni) ha pubblicato nel corso della sua vita, centinaia di articoli in periodici e giornali, praticamente di tutti quelli dei Paesi di lingua Spagnola. E’ stata anche console del Cile, dal 1932 fino alla sua morte, arrivando a svolgere questo compito nelle città di Napoli (Italia), Madrid (Spagna), Petrópolis (Grecia), Nizza (Francia), Lisbona (Portogallo), Los Angeles e Santa Barbara (Stati Uniti), Veracruz (Messico), Rapallo e ancora Napoli (Italia) e, per finire, New York. Fonte http://notiziein.it.">

La poetessa cilena Gabriela Mistral viene ricordata oggi con un doodle su Google. Nata il 7 aprile 1889 a Vicuña in Cile, la poetessa, insegnante e femminista cilena, è stata la prima donna latinoamericana a vincere il Premio Nobel per la letteratura, nel 1945. Nel doodle vengono riportate due sue famose frasi in spagnolo: “Dame la mano e danzaremos” (dammi la mano e balleremo) e “dame la mano y me amaras” (dammi la mano e mi amerai). Oggi, martedi’ 6 aprile 2015 si festeggia il 126esimo anniversario della sua nascita.Gabriela Mistral fu insegnante di un altro famoso poeta cileno, Pablo Neruda. E’ stata la protagonista del doodle odierno ad averlo incoraggiato ad intraprendere la carriera artistica. Pensate che il nome Gabriela Mistral e’ pseudonimo di Lucila de María del Perpetuo Socorro Godoy Alcayaga, e la scelta di questo pseudonimo sta nell’unione dei nomi dei suoi due poeti preferiti, ossia Gabriele d’Annunzio (Pescara, 12 marzo 1863 – Gardone Riviera, 1º marzo 1938) e Frederic Mistral (Maillane, 8 settembre 1830 – Maillane, 25 marzo 1914).Gabriela Mistral (muore a New York il 10 gennaio 1957 all’eta’ di 68 anni) ha pubblicato nel corso della sua vita, centinaia di articoli in periodici e giornali, praticamente di tutti quelli dei Paesi di lingua Spagnola. E’ stata anche console del Cile, dal 1932 fino alla sua morte, arrivando a svolgere questo compito nelle città di Napoli (Italia), Madrid (Spagna), Petrópolis (Grecia), Nizza (Francia), Lisbona (Portogallo), Los Angeles e Santa Barbara (Stati Uniti), Veracruz (Messico), Rapallo e ancora Napoli (Italia) e, per finire, New York. Fonte http://notiziein.it.">Foto di Gabriela Mistral durante la 7ª Sessione della Commissione sullo stato della donna il 25/03/1953La poetessa cilena Gabriela Mistral viene ricordata oggi con un doodle su Google. Nata il 7 aprile 1889 a Vicuña in Cile, la poetessa, insegnante e femminista cilena, è stata la prima donna latinoamericana a vincere il Premio Nobel per la letteratura, nel 1945. Nel doodle vengono riportate due sue famose frasi in spagnolo: “Dame la mano e danzaremos” (dammi la mano e balleremo) e “dame la mano y me amaras” (dammi la mano e mi amerai). Oggi, martedi’ 6 aprile 2015 si festeggia il 126esimo anniversario della sua nascita.Gabriela Mistral fu insegnante di un altro famoso poeta cileno, Pablo Neruda. E’ stata la protagonista del doodle odierno ad averlo incoraggiato ad intraprendere la carriera artistica. Pensate che il nome Gabriela Mistral e’ pseudonimo di Lucila de María del Perpetuo Socorro Godoy Alcayaga, e la scelta di questo pseudonimo sta nell’unione dei nomi dei suoi due poeti preferiti, ossia Gabriele d’Annunzio (Pescara, 12 marzo 1863 – Gardone Riviera, 1º marzo 1938) e Frederic Mistral (Maillane, 8 settembre 1830 – Maillane, 25 marzo 1914).Gabriela Mistral (muore a New York il 10 gennaio 1957 all’eta’ di 68 anni) ha pubblicato nel corso della sua vita, centinaia di articoli in periodici e giornali, praticamente di tutti quelli dei Paesi di lingua Spagnola. E’ stata anche console del Cile, dal 1932 fino alla sua morte, arrivando a svolgere questo compito nelle città di Napoli (Italia), Madrid (Spagna), Petrópolis (Grecia), Nizza (Francia), Lisbona (Portogallo), Los Angeles e Santa Barbara (Stati Uniti), Veracruz (Messico), Rapallo e ancora Napoli (Italia) e, per finire, New York. Fonte http://notiziein.it.

La poetessa cilena Gabriela Mistral viene ricordata oggi con un doodle su Google. Nata il 7 aprile 1889 a Vicuña in Cile, la poetessa, insegnante e femminista cilena, è stata la prima donna latinoamericana...

Dopo il doodle di ieri dedicato alla Festa del Papà, Google raddoppia, anzi no, triplica perche’ oggi pubblica un nuovo doodle animato per festeggiare due eventi in uno: il primo giorno di primavera e l’eclissi di sole. Eh sì, oggi venerdi’ 20 marzo 2015 si festeggia l’arrivo della nuova stagione piena di fiori colorati e allo stesso stempo l’eclissi di sole.Il doodle di oggi sulla prima pagina di Google lanciato dalla mezzanotte, e’ infatti un chiaro richiamo a questi due eventi, con la seconda lettera “o” che si trasforma in un sole eclissato dal passaggio della Luna tra la nostra stella e la Terra. Per rivedere in azione il doodle di oggi 20 marzo clicca qui.">Primo giorno di primavera, un colibiDopo il doodle di ieri dedicato alla Festa del Papà, Google raddoppia, anzi no, triplica perche’ oggi pubblica un nuovo doodle animato per festeggiare due eventi in uno: il primo giorno di primavera e l’eclissi di sole. Eh sì, oggi venerdi’ 20 marzo 2015 si festeggia l’arrivo della nuova stagione piena di fiori colorati e allo stesso stempo l’eclissi di sole.Il doodle di oggi sulla prima pagina di Google lanciato dalla mezzanotte, e’ infatti un chiaro richiamo a questi due eventi, con la seconda lettera “o” che si trasforma in un sole eclissato dal passaggio della Luna tra la nostra stella e la Terra. Per rivedere in azione il doodle di oggi 20 marzo clicca qui." alt="Primo giorno di primavera, un colibiDopo il doodle di ieri dedicato alla Festa del Papà, Google raddoppia, anzi no, triplica perche’ oggi pubblica un nuovo doodle animato per festeggiare due eventi in uno: il primo giorno di primavera e l’eclissi di sole. Eh sì, oggi venerdi’ 20 marzo 2015 si festeggia l’arrivo della nuova stagione piena di fiori colorati e allo stesso stempo l’eclissi di sole.Il doodle di oggi sulla prima pagina di Google lanciato dalla mezzanotte, e’ infatti un chiaro richiamo a questi due eventi, con la seconda lettera “o” che si trasforma in un sole eclissato dal passaggio della Luna tra la nostra stella e la Terra. Per rivedere in azione il doodle di oggi 20 marzo clicca qui.">

Dopo il doodle di ieri dedicato alla Festa del Papà, Google raddoppia, anzi no, triplica perche’ oggi pubblica un nuovo doodle animato per festeggiare due eventi in uno: il primo giorno di primavera e l’eclissi di sole. Eh sì, oggi venerdi’ 20 marzo 2015 si festeggia l’arrivo della nuova stagione piena di fiori colorati e allo stesso stempo l’eclissi di sole.Il doodle di oggi sulla prima pagina di Google lanciato dalla mezzanotte, e’ infatti un chiaro richiamo a questi due eventi, con la seconda lettera “o” che si trasforma in un sole eclissato dal passaggio della Luna tra la nostra stella e la Terra. Per rivedere in azione il doodle di oggi 20 marzo clicca qui.">Primo giorno di primavera, un colibiDopo il doodle di ieri dedicato alla Festa del Papà, Google raddoppia, anzi no, triplica perche’ oggi pubblica un nuovo doodle animato per festeggiare due eventi in uno: il primo giorno di primavera e l’eclissi di sole. Eh sì, oggi venerdi’ 20 marzo 2015 si festeggia l’arrivo della nuova stagione piena di fiori colorati e allo stesso stempo l’eclissi di sole.Il doodle di oggi sulla prima pagina di Google lanciato dalla mezzanotte, e’ infatti un chiaro richiamo a questi due eventi, con la seconda lettera “o” che si trasforma in un sole eclissato dal passaggio della Luna tra la nostra stella e la Terra. Per rivedere in azione il doodle di oggi 20 marzo clicca qui.

Dopo il doodle di ieri dedicato alla Festa del Papà, Google raddoppia, anzi no, triplica perche’ oggi pubblica un nuovo doodle animato per festeggiare due eventi in uno: il primo giorno di primavera e...

Alessandro Volta viene omaggiato da google con un doodle animato dove proprio la pila illumina il logotipo del motore di ricerca. L’occasione e’ il 270esimo anniversario della nascita. Grazie ai suoi studi sull’elettricità, il fisico italiano ha inventato: La Pila voltaica, L’elettroforo perpetuo, L’elettrometro condensatore, Il condensatore, La bilancia elettrometrica, Il potenziale Volta, L’effetto Volta, La tensione elettrica, Il volt. Mentre i suoi studi sui gas gli hanno permesso di scoprire: Il metano, La pistola elettroflogopneumatica, La lucerna ad aria infiammabile, L’eudiometro, L’apparato sperimentale per lo studio della dilatazione dell’aria, La legge di Volta Gay-Lussac, La tensione di vapore. Il conte Alessandro Giuseppe Antonio Anastasio Volta era nato a Como il 18 febbraio del 1745 per poi morire il 5 marzo del 1827, nella sua casa di Camnago all’età di 82 anni dove si era ritirato a vita privata nel 1819.Curiosita’: Pochi sanno per esempio che Alessandro Volta, l’inventore della pila, fosse un devotissimo seguace di Maria, un testimone e un insegnante della dottrina cattolica. Leggi di piu’ su questo argomento: “Gli scienziati cattolici che hanno fatto l’Italia” – Da Alessandro Volta fino a Francesco Faà di Bruno, il contributo decisivo di scienziati cattolici messi nel dimenticatoio.">Alessandro Volta viene omaggiato da google con un doodle animato dove proprio la pila illumina il logotipo del motore di ricerca. L’occasione e’ il 270esimo anniversario della nascita. Grazie ai suoi studi sull’elettricità, il fisico italiano ha inventato: La Pila voltaica, L’elettroforo perpetuo, L’elettrometro condensatore, Il condensatore, La bilancia elettrometrica, Il potenziale Volta, L’effetto Volta, La tensione elettrica, Il volt. Mentre i suoi studi sui gas gli hanno permesso di scoprire: Il metano, La pistola elettroflogopneumatica, La lucerna ad aria infiammabile, L’eudiometro, L’apparato sperimentale per lo studio della dilatazione dell’aria, La legge di Volta Gay-Lussac, La tensione di vapore. Il conte Alessandro Giuseppe Antonio Anastasio Volta era nato a Como il 18 febbraio del 1745 per poi morire il 5 marzo del 1827, nella sua casa di Camnago all’età di 82 anni dove si era ritirato a vita privata nel 1819.Curiosita’: Pochi sanno per esempio che Alessandro Volta, l’inventore della pila, fosse un devotissimo seguace di Maria, un testimone e un insegnante della dottrina cattolica. Leggi di piu’ su questo argomento: “Gli scienziati cattolici che hanno fatto l’Italia” – Da Alessandro Volta fino a Francesco Faà di Bruno, il contributo decisivo di scienziati cattolici messi nel dimenticatoio." alt="Alessandro Volta è stato uno dei più famosi fisici della storia italiana. E’ stato lui ad inventare nel 1800 la pila elettrochimica e ad scoprire, tra le tante cose, anche tutte le potenzialità del gas metano. Oggi mercoledi’ 18 febbraio Alessandro Volta viene omaggiato da google con un doodle animato dove proprio la pila illumina il logotipo del motore di ricerca. L’occasione e’ il 270esimo anniversario della nascita. Grazie ai suoi studi sull’elettricità, il fisico italiano ha inventato: La Pila voltaica, L’elettroforo perpetuo, L’elettrometro condensatore, Il condensatore, La bilancia elettrometrica, Il potenziale Volta, L’effetto Volta, La tensione elettrica, Il volt. Mentre i suoi studi sui gas gli hanno permesso di scoprire: Il metano, La pistola elettroflogopneumatica, La lucerna ad aria infiammabile, L’eudiometro, L’apparato sperimentale per lo studio della dilatazione dell’aria, La legge di Volta Gay-Lussac, La tensione di vapore. Il conte Alessandro Giuseppe Antonio Anastasio Volta era nato a Como il 18 febbraio del 1745 per poi morire il 5 marzo del 1827, nella sua casa di Camnago all’età di 82 anni dove si era ritirato a vita privata nel 1819.Curiosita’: Pochi sanno per esempio che Alessandro Volta, l’inventore della pila, fosse un devotissimo seguace di Maria, un testimone e un insegnante della dottrina cattolica. Leggi di piu’ su questo argomento: “Gli scienziati cattolici che hanno fatto l’Italia” – Da Alessandro Volta fino a Francesco Faà di Bruno, il contributo decisivo di scienziati cattolici messi nel dimenticatoio.">

Alessandro Volta viene omaggiato da google con un doodle animato dove proprio la pila illumina il logotipo del motore di ricerca. L’occasione e’ il 270esimo anniversario della nascita. Grazie ai suoi studi sull’elettricità, il fisico italiano ha inventato: La Pila voltaica, L’elettroforo perpetuo, L’elettrometro condensatore, Il condensatore, La bilancia elettrometrica, Il potenziale Volta, L’effetto Volta, La tensione elettrica, Il volt. Mentre i suoi studi sui gas gli hanno permesso di scoprire: Il metano, La pistola elettroflogopneumatica, La lucerna ad aria infiammabile, L’eudiometro, L’apparato sperimentale per lo studio della dilatazione dell’aria, La legge di Volta Gay-Lussac, La tensione di vapore. Il conte Alessandro Giuseppe Antonio Anastasio Volta era nato a Como il 18 febbraio del 1745 per poi morire il 5 marzo del 1827, nella sua casa di Camnago all’età di 82 anni dove si era ritirato a vita privata nel 1819.Curiosita’: Pochi sanno per esempio che Alessandro Volta, l’inventore della pila, fosse un devotissimo seguace di Maria, un testimone e un insegnante della dottrina cattolica. Leggi di piu’ su questo argomento: “Gli scienziati cattolici che hanno fatto l’Italia” – Da Alessandro Volta fino a Francesco Faà di Bruno, il contributo decisivo di scienziati cattolici messi nel dimenticatoio.">Alessandro Volta è stato uno dei più famosi fisici della storia italiana. E’ stato lui ad inventare nel 1800 la pila elettrochimica e ad scoprire, tra le tante cose, anche tutte le potenzialità del gas metano. Oggi mercoledi’ 18 febbraio Alessandro Volta viene omaggiato da google con un doodle animato dove proprio la pila illumina il logotipo del motore di ricerca. L’occasione e’ il 270esimo anniversario della nascita. Grazie ai suoi studi sull’elettricità, il fisico italiano ha inventato: La Pila voltaica, L’elettroforo perpetuo, L’elettrometro condensatore, Il condensatore, La bilancia elettrometrica, Il potenziale Volta, L’effetto Volta, La tensione elettrica, Il volt. Mentre i suoi studi sui gas gli hanno permesso di scoprire: Il metano, La pistola elettroflogopneumatica, La lucerna ad aria infiammabile, L’eudiometro, L’apparato sperimentale per lo studio della dilatazione dell’aria, La legge di Volta Gay-Lussac, La tensione di vapore. Il conte Alessandro Giuseppe Antonio Anastasio Volta era nato a Como il 18 febbraio del 1745 per poi morire il 5 marzo del 1827, nella sua casa di Camnago all’età di 82 anni dove si era ritirato a vita privata nel 1819.Curiosita’: Pochi sanno per esempio che Alessandro Volta, l’inventore della pila, fosse un devotissimo seguace di Maria, un testimone e un insegnante della dottrina cattolica. Leggi di piu’ su questo argomento: “Gli scienziati cattolici che hanno fatto l’Italia” – Da Alessandro Volta fino a Francesco Faà di Bruno, il contributo decisivo di scienziati cattolici messi nel dimenticatoio.

Alessandro Volta è stato uno dei più famosi fisici della storia italiana. E’ stato lui ad inventare nel 1800 la pila elettrochimica e ad scoprire, tra le tante cose, anche tutte le potenzialità del...