Tagged: Tennis

NADAL FEDERER DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale con due giocatori dell’Olimpo del tennis quella di oggi domenica 29 gennaio 2017 tra Rafael Nadal e Roger Federer. Agli Australian Open 2017 li vedremo in diretta video streaming per la nona volta in una finale. Un duello fantastico, storico, leggendario. C’è chi pensa vinca il tennis stellare di Federer e chi quello fisico di Nadal. I bookmakers si sono schierati con lo spagnolo che è dato vincente a 1,72 con Federer a 2,10. Anche i numeri delle statistiche e dei precedenti sono impietosi per lo svizzero e generosi per lo spagnolo. Vediamoli qui di seguito.

Federer vs Nadal: Statistiche.

Federer non batte Nadal in una finale Slam da 10 anni. Era Wimbledon 2007, riporta la Gazzetta dello Sport, quando Roger riuscì a vincere il suo quinto Wimbledon di fila piegando Rafa 6-2 al quinto. Nadal ha sempre battuto Federer in Australia: nella finale del 2009, nella semifinale del 2012 e in quella del 2014. Ma Rafa è stato in campo complessivamente 5 ore e 19 minuti in più di Federer e ha avuto un giorno in meno di riposo tra la semifinale e la finale. Il mondo del tennis e dello sport si appresta a vivere un giorno magico. Il giorno che porta la rivalità tra Roger e Rafa a quota nove finali Slam (record assoluto): due in più delle 7 finali Slam giocate tra Nadal e Djokovic e tra Djokovic e Murray. In più del 75% dei casi chi ha vinto il primo set ha poi vinto la partita. Cinque volte sono arrivati al quinto set: 3 volte ha vinto Rafa (Roma 2006 con 2 match point Federer, Wimbledon 2008 e Australian Open 2009) e 2 volte Roger (Miami 2005 e Wimbledon 2007). Ma non basta affidarsi ai numeri per capire chi vincerà. A vincere, prima ancora del risultato finale di un torneo che consegnerà il 18° Slam a Federer o il 15° a Nadal, sarà il tennis.La rivalità tra Roger Federer e Rafael Nadal (foto), il loro stile di gioco, il loro essere così diversi in campo e così vicini fuori, ha prodotto solo magie che sarà possibile ammirare ancora una volta, 12 anni dopo quella storica semifinale di Parigi 2005 che tutti indicavano come la partita del futuro e come la partita che avrebbe dato lustro a una nuova epoca nella storia del tennis.

Rafael Nadal vs Roger Federer, come sono giunti alla finale.

Lo spagnolo Rafael Nadal, numero 9 del seeding, ha sudato per quasi cinque ore nella semifinale per vincere sul bulgaro Grigor Dimitrov, e alla fine ha vinto in cinque set 6-3, 5-7, 7-6, 6-7, 6-4. Nadal: “Abbiamo giocato una semifinale bellissima. Spero di recuperare per Federer”.Roger Federer era stato il primo finalista degli Open d’Australia. Anche lo svizzero, testa di serie n.17, aveva vinto in 5 set, contro il connazionale Stan Wawrinka (numero 4 del seeding) con il punteggio di 7-5 6-3 1-6 4-6 6-3 in 3 ore e otto minuti di gioco.

Dove vedere la finale di tennis maschile Australian Open 2017 in diretta tv e video streaming.

Possiamo vedere la finale di tennis maschile degli Open d’Australia 2017 da Melbourne che si disputerà oggi domenica 29 gennaio 2017 con inizio alle 09:30 italiane su Eurosport 1 (Sky e Mediaset Premium) ed Eurosport Player per la diretta di Rafael Nadal vs Roger Federer. Streaming online con Sky Go oppure con i web links gratuiti offerti dal raccoglitore online Rojadirecta o TarjetaRojaOnline. Alternative gratis per vedere Nadal-Federer con Video YouTube, Facebook Livestream e Periscope: provate a cercare sperando siate fortunati.">Tennis Streaming NADAL FEDERER Rojadirecta dove vedere la finale maschile di Melbourne in Diretta TVNADAL FEDERER DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale con due giocatori dell’Olimpo del tennis quella di oggi domenica 29 gennaio 2017 tra Rafael Nadal e Roger Federer. Agli Australian Open 2017 li vedremo in diretta video streaming per la nona volta in una finale. Un duello fantastico, storico, leggendario. C’è chi pensa vinca il tennis stellare di Federer e chi quello fisico di Nadal. I bookmakers si sono schierati con lo spagnolo che è dato vincente a 1,72 con Federer a 2,10. Anche i numeri delle statistiche e dei precedenti sono impietosi per lo svizzero e generosi per lo spagnolo. Vediamoli qui di seguito.

Federer vs Nadal: Statistiche.

Federer non batte Nadal in una finale Slam da 10 anni. Era Wimbledon 2007, riporta la Gazzetta dello Sport, quando Roger riuscì a vincere il suo quinto Wimbledon di fila piegando Rafa 6-2 al quinto. Nadal ha sempre battuto Federer in Australia: nella finale del 2009, nella semifinale del 2012 e in quella del 2014. Ma Rafa è stato in campo complessivamente 5 ore e 19 minuti in più di Federer e ha avuto un giorno in meno di riposo tra la semifinale e la finale. Il mondo del tennis e dello sport si appresta a vivere un giorno magico. Il giorno che porta la rivalità tra Roger e Rafa a quota nove finali Slam (record assoluto): due in più delle 7 finali Slam giocate tra Nadal e Djokovic e tra Djokovic e Murray. In più del 75% dei casi chi ha vinto il primo set ha poi vinto la partita. Cinque volte sono arrivati al quinto set: 3 volte ha vinto Rafa (Roma 2006 con 2 match point Federer, Wimbledon 2008 e Australian Open 2009) e 2 volte Roger (Miami 2005 e Wimbledon 2007). Ma non basta affidarsi ai numeri per capire chi vincerà. A vincere, prima ancora del risultato finale di un torneo che consegnerà il 18° Slam a Federer o il 15° a Nadal, sarà il tennis.La rivalità tra Roger Federer e Rafael Nadal (foto), il loro stile di gioco, il loro essere così diversi in campo e così vicini fuori, ha prodotto solo magie che sarà possibile ammirare ancora una volta, 12 anni dopo quella storica semifinale di Parigi 2005 che tutti indicavano come la partita del futuro e come la partita che avrebbe dato lustro a una nuova epoca nella storia del tennis.

Rafael Nadal vs Roger Federer, come sono giunti alla finale.

Lo spagnolo Rafael Nadal, numero 9 del seeding, ha sudato per quasi cinque ore nella semifinale per vincere sul bulgaro Grigor Dimitrov, e alla fine ha vinto in cinque set 6-3, 5-7, 7-6, 6-7, 6-4. Nadal: “Abbiamo giocato una semifinale bellissima. Spero di recuperare per Federer”.Roger Federer era stato il primo finalista degli Open d’Australia. Anche lo svizzero, testa di serie n.17, aveva vinto in 5 set, contro il connazionale Stan Wawrinka (numero 4 del seeding) con il punteggio di 7-5 6-3 1-6 4-6 6-3 in 3 ore e otto minuti di gioco.

Dove vedere la finale di tennis maschile Australian Open 2017 in diretta tv e video streaming.

Possiamo vedere la finale di tennis maschile degli Open d’Australia 2017 da Melbourne che si disputerà oggi domenica 29 gennaio 2017 con inizio alle 09:30 italiane su Eurosport 1 (Sky e Mediaset Premium) ed Eurosport Player per la diretta di Rafael Nadal vs Roger Federer. Streaming online con Sky Go oppure con i web links gratuiti offerti dal raccoglitore online Rojadirecta o TarjetaRojaOnline. Alternative gratis per vedere Nadal-Federer con Video YouTube, Facebook Livestream e Periscope: provate a cercare sperando siate fortunati." alt="

Tennis Streaming NADAL FEDERER Rojadirecta dove vedere la finale maschile di Melbourne in Diretta TV

NADAL FEDERER DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale con due giocatori dell’Olimpo del tennis quella di oggi domenica 29 gennaio 2017 tra Rafael Nadal e Roger Federer. Agli Australian Open 2017 li vedremo in diretta video streaming per la nona volta in una finale. Un duello fantastico, storico, leggendario. C’è chi pensa vinca il tennis stellare di Federer e chi quello fisico di Nadal. I bookmakers si sono schierati con lo spagnolo che è dato vincente a 1,72 con Federer a 2,10. Anche i numeri delle statistiche e dei precedenti sono impietosi per lo svizzero e generosi per lo spagnolo. Vediamoli qui di seguito.

Federer vs Nadal: Statistiche.

Federer non batte Nadal in una finale Slam da 10 anni. Era Wimbledon 2007, riporta la Gazzetta dello Sport, quando Roger riuscì a vincere il suo quinto Wimbledon di fila piegando Rafa 6-2 al quinto. Nadal ha sempre battuto Federer in Australia: nella finale del 2009, nella semifinale del 2012 e in quella del 2014. Ma Rafa è stato in campo complessivamente 5 ore e 19 minuti in più di Federer e ha avuto un giorno in meno di riposo tra la semifinale e la finale. Il mondo del tennis e dello sport si appresta a vivere un giorno magico. Il giorno che porta la rivalità tra Roger e Rafa a quota nove finali Slam (record assoluto): due in più delle 7 finali Slam giocate tra Nadal e Djokovic e tra Djokovic e Murray. In più del 75% dei casi chi ha vinto il primo set ha poi vinto la partita. Cinque volte sono arrivati al quinto set: 3 volte ha vinto Rafa (Roma 2006 con 2 match point Federer, Wimbledon 2008 e Australian Open 2009) e 2 volte Roger (Miami 2005 e Wimbledon 2007). Ma non basta affidarsi ai numeri per capire chi vincerà. A vincere, prima ancora del risultato finale di un torneo che consegnerà il 18° Slam a Federer o il 15° a Nadal, sarà il tennis.La rivalità tra Roger Federer e Rafael Nadal (foto), il loro stile di gioco, il loro essere così diversi in campo e così vicini fuori, ha prodotto solo magie che sarà possibile ammirare ancora una volta, 12 anni dopo quella storica semifinale di Parigi 2005 che tutti indicavano come la partita del futuro e come la partita che avrebbe dato lustro a una nuova epoca nella storia del tennis.

Rafael Nadal vs Roger Federer, come sono giunti alla finale.

Lo spagnolo Rafael Nadal, numero 9 del seeding, ha sudato per quasi cinque ore nella semifinale per vincere sul bulgaro Grigor Dimitrov, e alla fine ha vinto in cinque set 6-3, 5-7, 7-6, 6-7, 6-4. Nadal: “Abbiamo giocato una semifinale bellissima. Spero di recuperare per Federer”.Roger Federer era stato il primo finalista degli Open d’Australia. Anche lo svizzero, testa di serie n.17, aveva vinto in 5 set, contro il connazionale Stan Wawrinka (numero 4 del seeding) con il punteggio di 7-5 6-3 1-6 4-6 6-3 in 3 ore e otto minuti di gioco.

Dove vedere la finale di tennis maschile Australian Open 2017 in diretta tv e video streaming.

Possiamo vedere la finale di tennis maschile degli Open d’Australia 2017 da Melbourne che si disputerà oggi domenica 29 gennaio 2017 con inizio alle 09:30 italiane su Eurosport 1 (Sky e Mediaset Premium) ed Eurosport Player per la diretta di Rafael Nadal vs Roger Federer. Streaming online con Sky Go oppure con i web links gratuiti offerti dal raccoglitore online Rojadirecta o TarjetaRojaOnline. Alternative gratis per vedere Nadal-Federer con Video YouTube, Facebook Livestream e Periscope: provate a cercare sperando siate fortunati.">

NADAL FEDERER DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale con due giocatori dell’Olimpo del tennis quella di oggi domenica 29 gennaio 2017 tra Rafael Nadal e Roger Federer. Agli Australian Open 2017 li vedremo in diretta video streaming per la nona volta in una finale. Un duello fantastico, storico, leggendario. C’è chi pensa vinca il tennis stellare di Federer e chi quello fisico di Nadal. I bookmakers si sono schierati con lo spagnolo che è dato vincente a 1,72 con Federer a 2,10. Anche i numeri delle statistiche e dei precedenti sono impietosi per lo svizzero e generosi per lo spagnolo. Vediamoli qui di seguito.

Federer vs Nadal: Statistiche.

Federer non batte Nadal in una finale Slam da 10 anni. Era Wimbledon 2007, riporta la Gazzetta dello Sport, quando Roger riuscì a vincere il suo quinto Wimbledon di fila piegando Rafa 6-2 al quinto. Nadal ha sempre battuto Federer in Australia: nella finale del 2009, nella semifinale del 2012 e in quella del 2014. Ma Rafa è stato in campo complessivamente 5 ore e 19 minuti in più di Federer e ha avuto un giorno in meno di riposo tra la semifinale e la finale. Il mondo del tennis e dello sport si appresta a vivere un giorno magico. Il giorno che porta la rivalità tra Roger e Rafa a quota nove finali Slam (record assoluto): due in più delle 7 finali Slam giocate tra Nadal e Djokovic e tra Djokovic e Murray. In più del 75% dei casi chi ha vinto il primo set ha poi vinto la partita. Cinque volte sono arrivati al quinto set: 3 volte ha vinto Rafa (Roma 2006 con 2 match point Federer, Wimbledon 2008 e Australian Open 2009) e 2 volte Roger (Miami 2005 e Wimbledon 2007). Ma non basta affidarsi ai numeri per capire chi vincerà. A vincere, prima ancora del risultato finale di un torneo che consegnerà il 18° Slam a Federer o il 15° a Nadal, sarà il tennis.La rivalità tra Roger Federer e Rafael Nadal (foto), il loro stile di gioco, il loro essere così diversi in campo e così vicini fuori, ha prodotto solo magie che sarà possibile ammirare ancora una volta, 12 anni dopo quella storica semifinale di Parigi 2005 che tutti indicavano come la partita del futuro e come la partita che avrebbe dato lustro a una nuova epoca nella storia del tennis.

Rafael Nadal vs Roger Federer, come sono giunti alla finale.

Lo spagnolo Rafael Nadal, numero 9 del seeding, ha sudato per quasi cinque ore nella semifinale per vincere sul bulgaro Grigor Dimitrov, e alla fine ha vinto in cinque set 6-3, 5-7, 7-6, 6-7, 6-4. Nadal: “Abbiamo giocato una semifinale bellissima. Spero di recuperare per Federer”.Roger Federer era stato il primo finalista degli Open d’Australia. Anche lo svizzero, testa di serie n.17, aveva vinto in 5 set, contro il connazionale Stan Wawrinka (numero 4 del seeding) con il punteggio di 7-5 6-3 1-6 4-6 6-3 in 3 ore e otto minuti di gioco.

Dove vedere la finale di tennis maschile Australian Open 2017 in diretta tv e video streaming.

Possiamo vedere la finale di tennis maschile degli Open d’Australia 2017 da Melbourne che si disputerà oggi domenica 29 gennaio 2017 con inizio alle 09:30 italiane su Eurosport 1 (Sky e Mediaset Premium) ed Eurosport Player per la diretta di Rafael Nadal vs Roger Federer. Streaming online con Sky Go oppure con i web links gratuiti offerti dal raccoglitore online Rojadirecta o TarjetaRojaOnline. Alternative gratis per vedere Nadal-Federer con Video YouTube, Facebook Livestream e Periscope: provate a cercare sperando siate fortunati.">

Tennis Streaming NADAL FEDERER Rojadirecta dove vedere la finale maschile di Melbourne in Diretta TV

NADAL FEDERER DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale con due giocatori dell’Olimpo del tennis quella di oggi domenica 29 gennaio 2017 tra Rafael Nadal e Roger Federer. Agli Australian Open 2017 li vedremo in diretta video streaming per la nona volta in una finale. Un duello fantastico, storico, leggendario. C’è chi pensa vinca il tennis stellare di Federer e chi quello fisico di Nadal. I bookmakers si sono schierati con lo spagnolo che è dato vincente a 1,72 con Federer a 2,10. Anche i numeri delle statistiche e dei precedenti sono impietosi per lo svizzero e generosi per lo spagnolo. Vediamoli qui di seguito.

Federer vs Nadal: Statistiche.

Federer non batte Nadal in una finale Slam da 10 anni. Era Wimbledon 2007, riporta la Gazzetta dello Sport, quando Roger riuscì a vincere il suo quinto Wimbledon di fila piegando Rafa 6-2 al quinto. Nadal ha sempre battuto Federer in Australia: nella finale del 2009, nella semifinale del 2012 e in quella del 2014. Ma Rafa è stato in campo complessivamente 5 ore e 19 minuti in più di Federer e ha avuto un giorno in meno di riposo tra la semifinale e la finale. Il mondo del tennis e dello sport si appresta a vivere un giorno magico. Il giorno che porta la rivalità tra Roger e Rafa a quota nove finali Slam (record assoluto): due in più delle 7 finali Slam giocate tra Nadal e Djokovic e tra Djokovic e Murray. In più del 75% dei casi chi ha vinto il primo set ha poi vinto la partita. Cinque volte sono arrivati al quinto set: 3 volte ha vinto Rafa (Roma 2006 con 2 match point Federer, Wimbledon 2008 e Australian Open 2009) e 2 volte Roger (Miami 2005 e Wimbledon 2007). Ma non basta affidarsi ai numeri per capire chi vincerà. A vincere, prima ancora del risultato finale di un torneo che consegnerà il 18° Slam a Federer o il 15° a Nadal, sarà il tennis.La rivalità tra Roger Federer e Rafael Nadal (foto), il loro stile di gioco, il loro essere così diversi in campo e così vicini fuori, ha prodotto solo magie che sarà possibile ammirare ancora una volta, 12 anni dopo quella storica semifinale di Parigi 2005 che tutti indicavano come la partita del futuro e come la partita che avrebbe dato lustro a una nuova epoca nella storia del tennis.

Rafael Nadal vs Roger Federer, come sono giunti alla finale.

Lo spagnolo Rafael Nadal, numero 9 del seeding, ha sudato per quasi cinque ore nella semifinale per vincere sul bulgaro Grigor Dimitrov, e alla fine ha vinto in cinque set 6-3, 5-7, 7-6, 6-7, 6-4. Nadal: “Abbiamo giocato una semifinale bellissima. Spero di recuperare per Federer”.Roger Federer era stato il primo finalista degli Open d’Australia. Anche lo svizzero, testa di serie n.17, aveva vinto in 5 set, contro il connazionale Stan Wawrinka (numero 4 del seeding) con il punteggio di 7-5 6-3 1-6 4-6 6-3 in 3 ore e otto minuti di gioco.

Dove vedere la finale di tennis maschile Australian Open 2017 in diretta tv e video streaming.

Possiamo vedere la finale di tennis maschile degli Open d’Australia 2017 da Melbourne che si disputerà oggi domenica 29 gennaio 2017 con inizio alle 09:30 italiane su Eurosport 1 (Sky e Mediaset Premium) ed Eurosport Player per la diretta di Rafael Nadal vs Roger Federer. Streaming online con Sky Go oppure con i web links gratuiti offerti dal raccoglitore online Rojadirecta o TarjetaRojaOnline. Alternative gratis per vedere Nadal-Federer con Video YouTube, Facebook Livestream e Periscope: provate a cercare sperando siate fortunati.

NADAL FEDERER DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale con due giocatori dell’Olimpo del tennis quella di oggi domenica 29 gennaio 2017 tra Rafael Nadal e Roger Federer. Agli Australian Open 2017 li vedremo in...

DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale tutta in famiglia tra Venus e Serena Williams. Avremo il piacere di vedere il derby statunitense nella finale degli Australian Open 2017, rivincita della gara del 2008. E così dopo 14 anni torna la finale delle Williams in uno Slam. Le due sorelle sono arrivate alla finale in questo modo: Serena ha piegato per 6-2 6-1 la croata Mirjana Lucic Baroni, Venus invece ha impiegato 3 set per domare Coco Vandeweghe e grazie al quale risale fino all’undicesimo posto del ranking mondiale. Venus Williams (età 36 anni e 7 mesi) diventa la seconda più anziana finalista di uno Slam nell’Era Open dopo Martina Navratilova che giocò la finale a Wimbledon nel 1994 a 37 anni e 8 mesi.

Sorelle Williams Statistiche.

Per Venus è la seconda finale in Australia dopo quella persa nel 2003 contro Serena, la 15esima nei tornei dello Slam (2 in Australia, una a Parigi, 8 a Wimbledon e 4 all’Open degli Stati Uniti), ma la prima in assoluto da Wimbledon 2009. Di queste 14 già giocate (7 vinte e 7 perse), 6 le ha perse contro la sorella minore e una (quella all’Open degli Stati Uniti del 1997) contro Martina Hingis. Per Serena Williams la semifinale è stata l’80esima partita vinta all’Open d’Australia e che le ha regalato l’ottava finale a Melbourne (6 vinte e una persa) e la 29esima nei tornei dello Slam, le stesse giocate da Margaret Court Smith (in questa classifica le sono davanti Chris Evert con 34, Martina Navratilova con 32 e Steffi Graf con 31).

Serena Williams e Venus Williams.

La finale di oggi è la seconda in Australia tra Serena Williams e Venus Williams dopo quella vinta nel 2003 da Serena che prevalse 7-6 3-6 6-4 completando lo Slam a cavallo di due stagioni. Ma sarà anche la sfida numero 28 tra le sorelle (16-11 per Serena), la nona in uno Slam: Us Open 2001 (Venus 6-2 6-4), Roland Garros 2002 (Serena 7-5 6-3), Wimbledon 2002 (Serena 7-6 6-3), Us Open 2002 (Serena 6-4 6-3), Australian Open 2003 (Serena 7-6 3-6 6-4), Wimbledon 2003 (Serena 4-6 6-4 6-2), Wimbledon 2008 (Venus 7-5 6-4) e Wimbledon 2009 (Serena 7-6 6-2).

Dove vedere la finale di tennis Australian Open in diretta tv e video streaming.

Possiamo vedere la finale di tennis femminile degli Open d’Australia 2017 da Melbourne che si disputerà oggi sabato 28 gennaio 2017 con inizio alle 9:30 italiane su Eurosport 1 (Sky e Mediaset Premium) ed Eurosport Player per la diretta di Serena Williams vs Venus Williams. Streaming online con Sky Go oppure con i web links gratuiti offerti dal raccoglitore online Rojadirecta o TarjetaRojaOnline. Alternative gratis con Video YouTube, Facebook Livestream e Periscope: provate a cercare sperando siate fortunati.">Tennis Streaming Serena Williams v Venus Williams: dove vedere la finale femminile di Melbourne in Diretta RojadirectaDIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale tutta in famiglia tra Venus e Serena Williams. Avremo il piacere di vedere il derby statunitense nella finale degli Australian Open 2017, rivincita della gara del 2008. E così dopo 14 anni torna la finale delle Williams in uno Slam. Le due sorelle sono arrivate alla finale in questo modo: Serena ha piegato per 6-2 6-1 la croata Mirjana Lucic Baroni, Venus invece ha impiegato 3 set per domare Coco Vandeweghe e grazie al quale risale fino all’undicesimo posto del ranking mondiale. Venus Williams (età 36 anni e 7 mesi) diventa la seconda più anziana finalista di uno Slam nell’Era Open dopo Martina Navratilova che giocò la finale a Wimbledon nel 1994 a 37 anni e 8 mesi.

Sorelle Williams Statistiche.

Per Venus è la seconda finale in Australia dopo quella persa nel 2003 contro Serena, la 15esima nei tornei dello Slam (2 in Australia, una a Parigi, 8 a Wimbledon e 4 all’Open degli Stati Uniti), ma la prima in assoluto da Wimbledon 2009. Di queste 14 già giocate (7 vinte e 7 perse), 6 le ha perse contro la sorella minore e una (quella all’Open degli Stati Uniti del 1997) contro Martina Hingis. Per Serena Williams la semifinale è stata l’80esima partita vinta all’Open d’Australia e che le ha regalato l’ottava finale a Melbourne (6 vinte e una persa) e la 29esima nei tornei dello Slam, le stesse giocate da Margaret Court Smith (in questa classifica le sono davanti Chris Evert con 34, Martina Navratilova con 32 e Steffi Graf con 31).

Serena Williams e Venus Williams.

La finale di oggi è la seconda in Australia tra Serena Williams e Venus Williams dopo quella vinta nel 2003 da Serena che prevalse 7-6 3-6 6-4 completando lo Slam a cavallo di due stagioni. Ma sarà anche la sfida numero 28 tra le sorelle (16-11 per Serena), la nona in uno Slam: Us Open 2001 (Venus 6-2 6-4), Roland Garros 2002 (Serena 7-5 6-3), Wimbledon 2002 (Serena 7-6 6-3), Us Open 2002 (Serena 6-4 6-3), Australian Open 2003 (Serena 7-6 3-6 6-4), Wimbledon 2003 (Serena 4-6 6-4 6-2), Wimbledon 2008 (Venus 7-5 6-4) e Wimbledon 2009 (Serena 7-6 6-2).

Dove vedere la finale di tennis Australian Open in diretta tv e video streaming.

Possiamo vedere la finale di tennis femminile degli Open d’Australia 2017 da Melbourne che si disputerà oggi sabato 28 gennaio 2017 con inizio alle 9:30 italiane su Eurosport 1 (Sky e Mediaset Premium) ed Eurosport Player per la diretta di Serena Williams vs Venus Williams. Streaming online con Sky Go oppure con i web links gratuiti offerti dal raccoglitore online Rojadirecta o TarjetaRojaOnline. Alternative gratis con Video YouTube, Facebook Livestream e Periscope: provate a cercare sperando siate fortunati." alt="

Tennis Streaming Serena Williams v Venus Williams: dove vedere la finale femminile di Melbourne in Diretta Rojadirecta

DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale tutta in famiglia tra Venus e Serena Williams. Avremo il piacere di vedere il derby statunitense nella finale degli Australian Open 2017, rivincita della gara del 2008. E così dopo 14 anni torna la finale delle Williams in uno Slam. Le due sorelle sono arrivate alla finale in questo modo: Serena ha piegato per 6-2 6-1 la croata Mirjana Lucic Baroni, Venus invece ha impiegato 3 set per domare Coco Vandeweghe e grazie al quale risale fino all’undicesimo posto del ranking mondiale. Venus Williams (età 36 anni e 7 mesi) diventa la seconda più anziana finalista di uno Slam nell’Era Open dopo Martina Navratilova che giocò la finale a Wimbledon nel 1994 a 37 anni e 8 mesi.

Sorelle Williams Statistiche.

Per Venus è la seconda finale in Australia dopo quella persa nel 2003 contro Serena, la 15esima nei tornei dello Slam (2 in Australia, una a Parigi, 8 a Wimbledon e 4 all’Open degli Stati Uniti), ma la prima in assoluto da Wimbledon 2009. Di queste 14 già giocate (7 vinte e 7 perse), 6 le ha perse contro la sorella minore e una (quella all’Open degli Stati Uniti del 1997) contro Martina Hingis. Per Serena Williams la semifinale è stata l’80esima partita vinta all’Open d’Australia e che le ha regalato l’ottava finale a Melbourne (6 vinte e una persa) e la 29esima nei tornei dello Slam, le stesse giocate da Margaret Court Smith (in questa classifica le sono davanti Chris Evert con 34, Martina Navratilova con 32 e Steffi Graf con 31).

Serena Williams e Venus Williams.

La finale di oggi è la seconda in Australia tra Serena Williams e Venus Williams dopo quella vinta nel 2003 da Serena che prevalse 7-6 3-6 6-4 completando lo Slam a cavallo di due stagioni. Ma sarà anche la sfida numero 28 tra le sorelle (16-11 per Serena), la nona in uno Slam: Us Open 2001 (Venus 6-2 6-4), Roland Garros 2002 (Serena 7-5 6-3), Wimbledon 2002 (Serena 7-6 6-3), Us Open 2002 (Serena 6-4 6-3), Australian Open 2003 (Serena 7-6 3-6 6-4), Wimbledon 2003 (Serena 4-6 6-4 6-2), Wimbledon 2008 (Venus 7-5 6-4) e Wimbledon 2009 (Serena 7-6 6-2).

Dove vedere la finale di tennis Australian Open in diretta tv e video streaming.

Possiamo vedere la finale di tennis femminile degli Open d’Australia 2017 da Melbourne che si disputerà oggi sabato 28 gennaio 2017 con inizio alle 9:30 italiane su Eurosport 1 (Sky e Mediaset Premium) ed Eurosport Player per la diretta di Serena Williams vs Venus Williams. Streaming online con Sky Go oppure con i web links gratuiti offerti dal raccoglitore online Rojadirecta o TarjetaRojaOnline. Alternative gratis con Video YouTube, Facebook Livestream e Periscope: provate a cercare sperando siate fortunati.">

DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale tutta in famiglia tra Venus e Serena Williams. Avremo il piacere di vedere il derby statunitense nella finale degli Australian Open 2017, rivincita della gara del 2008. E così dopo 14 anni torna la finale delle Williams in uno Slam. Le due sorelle sono arrivate alla finale in questo modo: Serena ha piegato per 6-2 6-1 la croata Mirjana Lucic Baroni, Venus invece ha impiegato 3 set per domare Coco Vandeweghe e grazie al quale risale fino all’undicesimo posto del ranking mondiale. Venus Williams (età 36 anni e 7 mesi) diventa la seconda più anziana finalista di uno Slam nell’Era Open dopo Martina Navratilova che giocò la finale a Wimbledon nel 1994 a 37 anni e 8 mesi.

Sorelle Williams Statistiche.

Per Venus è la seconda finale in Australia dopo quella persa nel 2003 contro Serena, la 15esima nei tornei dello Slam (2 in Australia, una a Parigi, 8 a Wimbledon e 4 all’Open degli Stati Uniti), ma la prima in assoluto da Wimbledon 2009. Di queste 14 già giocate (7 vinte e 7 perse), 6 le ha perse contro la sorella minore e una (quella all’Open degli Stati Uniti del 1997) contro Martina Hingis. Per Serena Williams la semifinale è stata l’80esima partita vinta all’Open d’Australia e che le ha regalato l’ottava finale a Melbourne (6 vinte e una persa) e la 29esima nei tornei dello Slam, le stesse giocate da Margaret Court Smith (in questa classifica le sono davanti Chris Evert con 34, Martina Navratilova con 32 e Steffi Graf con 31).

Serena Williams e Venus Williams.

La finale di oggi è la seconda in Australia tra Serena Williams e Venus Williams dopo quella vinta nel 2003 da Serena che prevalse 7-6 3-6 6-4 completando lo Slam a cavallo di due stagioni. Ma sarà anche la sfida numero 28 tra le sorelle (16-11 per Serena), la nona in uno Slam: Us Open 2001 (Venus 6-2 6-4), Roland Garros 2002 (Serena 7-5 6-3), Wimbledon 2002 (Serena 7-6 6-3), Us Open 2002 (Serena 6-4 6-3), Australian Open 2003 (Serena 7-6 3-6 6-4), Wimbledon 2003 (Serena 4-6 6-4 6-2), Wimbledon 2008 (Venus 7-5 6-4) e Wimbledon 2009 (Serena 7-6 6-2).

Dove vedere la finale di tennis Australian Open in diretta tv e video streaming.

Possiamo vedere la finale di tennis femminile degli Open d’Australia 2017 da Melbourne che si disputerà oggi sabato 28 gennaio 2017 con inizio alle 9:30 italiane su Eurosport 1 (Sky e Mediaset Premium) ed Eurosport Player per la diretta di Serena Williams vs Venus Williams. Streaming online con Sky Go oppure con i web links gratuiti offerti dal raccoglitore online Rojadirecta o TarjetaRojaOnline. Alternative gratis con Video YouTube, Facebook Livestream e Periscope: provate a cercare sperando siate fortunati.">

Tennis Streaming Serena Williams v Venus Williams: dove vedere la finale femminile di Melbourne in Diretta Rojadirecta

DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale tutta in famiglia tra Venus e Serena Williams. Avremo il piacere di vedere il derby statunitense nella finale degli Australian Open 2017, rivincita della gara del 2008. E così dopo 14 anni torna la finale delle Williams in uno Slam. Le due sorelle sono arrivate alla finale in questo modo: Serena ha piegato per 6-2 6-1 la croata Mirjana Lucic Baroni, Venus invece ha impiegato 3 set per domare Coco Vandeweghe e grazie al quale risale fino all’undicesimo posto del ranking mondiale. Venus Williams (età 36 anni e 7 mesi) diventa la seconda più anziana finalista di uno Slam nell’Era Open dopo Martina Navratilova che giocò la finale a Wimbledon nel 1994 a 37 anni e 8 mesi.

Sorelle Williams Statistiche.

Per Venus è la seconda finale in Australia dopo quella persa nel 2003 contro Serena, la 15esima nei tornei dello Slam (2 in Australia, una a Parigi, 8 a Wimbledon e 4 all’Open degli Stati Uniti), ma la prima in assoluto da Wimbledon 2009. Di queste 14 già giocate (7 vinte e 7 perse), 6 le ha perse contro la sorella minore e una (quella all’Open degli Stati Uniti del 1997) contro Martina Hingis. Per Serena Williams la semifinale è stata l’80esima partita vinta all’Open d’Australia e che le ha regalato l’ottava finale a Melbourne (6 vinte e una persa) e la 29esima nei tornei dello Slam, le stesse giocate da Margaret Court Smith (in questa classifica le sono davanti Chris Evert con 34, Martina Navratilova con 32 e Steffi Graf con 31).

Serena Williams e Venus Williams.

La finale di oggi è la seconda in Australia tra Serena Williams e Venus Williams dopo quella vinta nel 2003 da Serena che prevalse 7-6 3-6 6-4 completando lo Slam a cavallo di due stagioni. Ma sarà anche la sfida numero 28 tra le sorelle (16-11 per Serena), la nona in uno Slam: Us Open 2001 (Venus 6-2 6-4), Roland Garros 2002 (Serena 7-5 6-3), Wimbledon 2002 (Serena 7-6 6-3), Us Open 2002 (Serena 6-4 6-3), Australian Open 2003 (Serena 7-6 3-6 6-4), Wimbledon 2003 (Serena 4-6 6-4 6-2), Wimbledon 2008 (Venus 7-5 6-4) e Wimbledon 2009 (Serena 7-6 6-2).

Dove vedere la finale di tennis Australian Open in diretta tv e video streaming.

Possiamo vedere la finale di tennis femminile degli Open d’Australia 2017 da Melbourne che si disputerà oggi sabato 28 gennaio 2017 con inizio alle 9:30 italiane su Eurosport 1 (Sky e Mediaset Premium) ed Eurosport Player per la diretta di Serena Williams vs Venus Williams. Streaming online con Sky Go oppure con i web links gratuiti offerti dal raccoglitore online Rojadirecta o TarjetaRojaOnline. Alternative gratis con Video YouTube, Facebook Livestream e Periscope: provate a cercare sperando siate fortunati.

DIRETTA STREAMING TENNIS DA MELBOURNE. Finale tutta in famiglia tra Venus e Serena Williams. Avremo il piacere di vedere il derby statunitense nella finale degli Australian Open 2017, rivincita della gara del 2008. E così...

ATP e ATP Media hanno presentato un modo tutto nuovo per gli appassionati di tennis di provare l’adrenalina della <strong>Barclays ATP World Tour Finals</strong>.
Grazie alla collaborazione tra ATP, ATP Media, Infosys (Global Technology Services Partner di ATP World Tour) e Sony Professional Solutions Europe, i visitatori della Fan Zone dell’O2 hanno potuto immergersi nel match utilizzando esclusive postazioni interattive dotate di PlayStation®VR, vedendosi catapultati nell’universo del tennis virtuale.
Sony Interactive Entertainment ha presentato PlayStation®VR per PlayStation®4 (PS4) durante lo scorso mese di ottobre, una tecnologia che ha raggiunto nuovi livelli di coinvolgimento nell’esperienza di gioco. Portando questa tecnologia nella Fan Zone, la Barclays ATP World Tour Finals Experience ha aggiunto una dimensione assolutamente nuova nell’assistere a un match, consentendo agli appassionati di vivere il gioco in modo unico. Tutto questo è possibile grazie alle nuovissime tecnologie di ATP Media, Infosys e Sony Professional Solutions Europe combinate alle funzionalità straordinarie della cuffia, della telecamera e del controller di movimento portatile di PlayStation®VR.
Associando PlayStation®VR a un’originale tecnologia progettata specificatamente per ottimizzare l’interattività durante la visualizzazione di eventi sportivi, la Barclays ATP World Tour Finals Experience offre una combinazione tra immagini reali del campo, copertura TV del match e ambienti virtuali. Ricorrendo alla tecnologia di movimento della cuffia e all’interazione fisica con il controller, il giocatore entra in contatto con un ambiente personalizzabile e reattivo, per un’esperienza fluida e naturale.
Le informazioni e visualizzazioni dei dati fornite da Infosys e Hawk-Eye offrono un contesto approfondito durante lo svolgimento del match. Gli appassionati di social network non sono rimasti esclusi: sono stati implementati anche i flussi dei social media tramite MyATP (ora su Vixlet).
A commento della Barclays ATP World Tour Finals Experience, Shane Warden, Director of Technology and Broadcast di ATP Media, ha dichiarato: “PlayStation®VR è un prodotto incredibile e sapevamo che ci avrebbe aiutati a raggiungere l’obiettivo grazie alla semplicità di utilizzo e al funzionamento intuitivo. Abbiamo voluto replicare la sensazione di essere in campo e creare un’esperienza realistica che consenta agli appassionati di sentirsi al centro dell’azione, interagendo con le finali sullo schermo in un modo mai visto prima”.
Chris Kermode, presidente esecutivo di ATP, ha aggiunto: “Siamo impazienti di introdurre questa innovativa tecnologia in occasione della finale che si terrà all’O2, offrendo un nuovo ed entusiasmante modo di vivere lo sport, visto che cerchiamo di sfruttare al meglio le tecnologie e di soddisfare anche le prossime generazioni di appassionati”.
“Siamo felici di poter dimostrare il nostro impegno continuo a supporto della tecnologia e del multimedia”, ha dichiarato Stuart Watts, COO di ATP Media. “Non solo abbiamo creato un entusiasmante prodotto potenzialmente utile per i broadcaster: è anche un dispositivo che potrà essere facilmente distribuito agli appassionati nelle sedi degli eventi e nei luoghi per la ricerca degli sponsor”.
“Portare la realtà virtuale nel mondo del tennis rappresenta un’opportunità per amplificare il potenziale umano, non solo in termini di visione e comprensione del gioco da una nuova prospettiva, ma fornendo ai giocatori tutte quelle informazioni di cui hanno bisogno per migliorare le proprie prestazioni”, ha affermato UB Pravin, Chief Operating Officer di Infosys.
“In Infosys, stiamo utilizzando la tecnologia in modi destinati a rivoluzionare il mondo del tennis, aggiungendo dati, informazioni ed esperienze digitali. L’integrazione delle analisi tratte dalle statistiche in una visualizzazione coinvolgente della realtà virtuale rappresenta uno dei molti modi tramite i quali fondiamo tecnologie innovative e rispettiamo la promessa fatta agli appassionati di tennis di aiutare a vedere di più e sentirsi più importanti”.
Mark Grinyer del team sportivo di Sony Professional Solutions Europe ha dichiarato: “È fantastico lavorare con ATP, ATP Media e Infosys per portare a un altro livello il coinvolgimento degli appassionati. Abbiamo lavorato sodo per realizzare una piattaforma in grado di offrire una visione entusiasmante dei nostri partner”.

ATP e ATP Media hanno presentato un modo tutto nuovo per gli appassionati di tennis di provare l’adrenalina della Barclays ATP World Tour Finals. Grazie alla collaborazione tra ATP, ATP Media, Infosys (Global Technology Services Partner di ATP World Tour) e Sony Professional Solutions Europe, i visitatori della Fan Zone dell’O2 hanno potuto immergersi nel match utilizzando esclusive postazioni interattive dotate di PlayStation®VR, vedendosi catapultati nell’universo del tennis virtuale. Sony Interactive Entertainment ha presentato PlayStation®VR per PlayStation®4 (PS4) durante lo scorso mese di ottobre, una tecnologia che ha raggiunto nuovi livelli di coinvolgimento nell’esperienza di gioco. Portando questa tecnologia nella Fan Zone, la Barclays ATP World Tour Finals Experience ha aggiunto una dimensione assolutamente nuova nell’assistere a un match, consentendo agli appassionati di vivere il gioco in modo unico. Tutto questo è possibile grazie alle nuovissime tecnologie di ATP Media, Infosys e Sony Professional Solutions Europe combinate alle funzionalità straordinarie della cuffia, della telecamera e del controller di movimento portatile di PlayStation®VR. Associando PlayStation®VR a un’originale tecnologia progettata specificatamente per ottimizzare l’interattività durante la visualizzazione di eventi sportivi, la Barclays ATP World Tour Finals Experience offre una combinazione tra immagini reali del campo, copertura TV del match e ambienti virtuali. Ricorrendo alla tecnologia di movimento della cuffia e all’interazione fisica con il controller, il giocatore entra in contatto con un ambiente personalizzabile e reattivo, per un’esperienza fluida e naturale. Le informazioni e visualizzazioni dei dati fornite da Infosys e Hawk-Eye offrono un contesto approfondito durante lo svolgimento del match. Gli appassionati di social network non sono rimasti esclusi: sono stati implementati anche i flussi dei social media tramite MyATP (ora su Vixlet). A commento della Barclays ATP World Tour Finals Experience, Shane Warden, Director of Technology and Broadcast di ATP Media, ha dichiarato: “PlayStation®VR è un prodotto incredibile e sapevamo che ci avrebbe aiutati a raggiungere l’obiettivo grazie alla semplicità di utilizzo e al funzionamento intuitivo. Abbiamo voluto replicare la sensazione di essere in campo e creare un’esperienza realistica che consenta agli appassionati di sentirsi al centro dell’azione, interagendo con le finali sullo schermo in un modo mai visto prima”. Chris Kermode, presidente esecutivo di ATP, ha aggiunto: “Siamo impazienti di introdurre questa innovativa tecnologia in occasione della finale che si terrà all’O2, offrendo un nuovo ed entusiasmante modo di vivere lo sport, visto che cerchiamo di sfruttare al meglio le tecnologie e di soddisfare anche le prossime generazioni di appassionati”. “Siamo felici di poter dimostrare il nostro impegno continuo a supporto della tecnologia e del multimedia”, ha dichiarato Stuart Watts, COO di ATP Media. “Non solo abbiamo creato un entusiasmante prodotto potenzialmente utile per i broadcaster: è anche un dispositivo che potrà essere facilmente distribuito agli appassionati nelle sedi degli eventi e nei luoghi per la ricerca degli sponsor”. “Portare la realtà virtuale nel mondo del tennis rappresenta un’opportunità per amplificare il potenziale umano, non solo in termini di visione e comprensione del gioco da una nuova prospettiva, ma fornendo ai giocatori tutte quelle informazioni di cui hanno bisogno per migliorare le proprie prestazioni”, ha affermato UB Pravin, Chief Operating Officer di Infosys. “In Infosys, stiamo utilizzando la tecnologia in modi destinati a rivoluzionare il mondo del tennis, aggiungendo dati, informazioni ed esperienze digitali. L’integrazione delle analisi tratte dalle statistiche in una visualizzazione coinvolgente della realtà virtuale rappresenta uno dei molti modi tramite i quali fondiamo tecnologie innovative e rispettiamo la promessa fatta agli appassionati di tennis di aiutare a vedere di più e sentirsi più importanti”. Mark Grinyer del team sportivo di Sony Professional Solutions Europe ha dichiarato: “È fantastico lavorare con ATP, ATP Media e Infosys per portare a un altro livello il coinvolgimento degli appassionati. Abbiamo lavorato sodo per realizzare una piattaforma in grado di offrire una visione entusiasmante dei nostri partner”.

ATP e ATP Media hanno presentato un modo tutto nuovo per gli appassionati di tennis di provare l’adrenalina della Barclays ATP World Tour Finals. Grazie alla collaborazione tra ATP, ATP Media, Infosys (Global Technology...

<strong>DIRETTA STREAMING TENNIS DA LONDRA</strong>. Niente finale in famiglia tra Serena e Venus Williams. Non avremo il piacere di vedere il derby statunitense, rivincita della gara del 2008. La rivincita sarà un’altra. Quella degli Australian Open 2016. <strong>Serena Williams</strong>, infatti, sfiderà la tedesca <strong>Angelique Kerber</strong> che ha sconfitto in semifinale la sorella Venus. Agli Australian Open la Kerber ha impedito alla numero uno al mondo di vincere il primo slam della stagione, vincendo a suo volta il primo major della sua carriera. La statunitense potrà tentare nuovamente di eguagliare il record di 22 Slam vinti appartenente alla Graf. La sei volte campionessa ai Championships raggiunge la nona finale. Serena cerca dunque riscatto, nella <strong>finale femminile di Wimbledon a Londra</strong> che si disputerà oggi sabato 9 luglio alle 15 su Sky Wimbledon 1 HD, canale 202 della piattaforma Sky. La finale maschile andrà in onda in diretta tv streaming SU Sky Wimbledon 1 e 2, rispettivamente canale 202 e 203 della piattaforma. Evento anche su Rojadirecta e TarjetaRojaOnline.

DIRETTA STREAMING TENNIS DA LONDRA. Niente finale in famiglia tra Serena e Venus Williams. Non avremo il piacere di vedere il derby statunitense, rivincita della gara del 2008. La rivincita sarà un’altra. Quella degli Australian Open 2016. Serena Williams, infatti, sfiderà la tedesca Angelique Kerber che ha sconfitto in semifinale la sorella Venus. Agli Australian Open la Kerber ha impedito alla numero uno al mondo di vincere il primo slam della stagione, vincendo a suo volta il primo major della sua carriera. La statunitense potrà tentare nuovamente di eguagliare il record di 22 Slam vinti appartenente alla Graf. La sei volte campionessa ai Championships raggiunge la nona finale. Serena cerca dunque riscatto, nella finale femminile di Wimbledon a Londra che si disputerà oggi sabato 9 luglio alle 15 su Sky Wimbledon 1 HD, canale 202 della piattaforma Sky. La finale maschile andrà in onda in diretta tv streaming SU Sky Wimbledon 1 e 2, rispettivamente canale 202 e 203 della piattaforma. Evento anche su Rojadirecta e TarjetaRojaOnline.

DIRETTA STREAMING TENNIS DA LONDRA. Niente finale in famiglia tra Serena e Venus Williams. Non avremo il piacere di vedere il derby statunitense, rivincita della gara del 2008. La rivincita sarà un’altra. Quella degli...

Da Francesca Schiavone a Roberta Vinci fino a Sara Errani, le prime donne del tennis italiano ed internazionale sono sempre riuscite a conquistare l’affetto e la stima di una fetta importante del pubblico sportivo. Fuoriclasse che attraverso un cammino insidioso e ricco di ostacoli, hanno saputo raggiungere traguardi storici ed inaccessibili per molti, grazie ad un percorso fatto di sudore, lavoro e determinazione, qualità che contraddistinguono gli “Everyday climbers”, persone che affrontano con passione, determinazione ed entusiasmo le sfide che si presentano quotidianamente, alimentate da una sete di vita inesauribile. Ma quali sono le tenniste in attività che rispecchiano maggiormente questi valori? Per il 72% degli italiani la tennista più amata è Francesca Sch iavone, seguita da Serena Williams (68%) e Roberta Vinci (64%). Le doti più apprezzate sono la determinazione (71%) e lo spirito di sacrificio (67%). È quanto emerge da un’indagine condotta da Levissima, in occasione della 73esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, quest’anno dal 2 al 15 maggio al Foro Italico di Roma, dove la “Leonessa” milanese è stata premiata oggi pomeriggio. Un’indagine svolta analizzando i commenti e pensieri di 1300 tifosi amanti del tennis tra uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni, realizzato con la metodologia WOA (Web Opinion Analysis), pubblicati sui principali social network, blog, forum e community dedicate per capire quali siano le tenniste in attività che maggiormente rispecchiano i valori degli “Everyday climbers”. “Nonostante io abbia 35 anni, ho ancora tanto da dare al mondo del tennis perché credo che la passione e la determinazione siano i motori che permettono di fare cose grandi – afferma Francesca Schiavone – Quando sono in campo, sono me stessa. Sento il mio sudore, la mia fatica ma anche l’emozione della sfida e l’energia che viene dal pubblico e dal confronto con la mia avversaria. Se mi sento una Everyday Climber? In effetti, di vette ne ho scalate tante e ogni volta che ho raggiunto un traguardo non ho mai abbassato la racchetta, sempre con la voglia di fare cose ancora più straordinarie, perché amo la terra rossa del campo da gioco e nonostante le cadute o la fatica, voglio esserci in prima persona per vincere le mie sfide ma anche per aiutare i più giovani a vincere le proprie”. Quali sono dunque le caratteristiche più apprezzate nelle tenniste dagli italiani? Al primo posto troviamo la determinazione (71%). Quella voglia incontenibile di raggiungere un obiettivo concreto, come portare a casa almeno un torneo del Grande Slam (Australian Open,  Wimbledon, Wimbledon, Us Open) o comunque lottare fino all’ultimo per un traguardo sentito e voluto. Al secondo posto si posiziona lo spirito di sacrificio (67%). Non risparmiarsi mai durante i match, ma soprattutto durante l’allenamento settimanale, vera chiave del successo. Al terzo posto non potevano mancare le doti tecniche (64%). Difficile pensare di vivere un match ‘epico’ senza i colpi di genio e le prodezzetecniche che a volte fanno la differenza. Dal passante incrociato al pallonetto fino alla battuta con effetto, questi colpi possono entrare negli annali del tennis se decisivi per la sorte di un incontro. “Francesca Schiavone personifica la passione di un’atleta verso il suo sport – afferma Claudio Pistolesi, ex campione di tennis e coach di grandi campioni internazionali come Robin Soderling, Monica Seles oltre che dell’italiano Simone Bolelli – Ho seguito da vicino praticamente tutta la sua carriera e in 15 anni di tennis ai vertici, l’ho vista con il cuore e con la mente totalmente ‘sul pezzo’: nei suoi allenamenti, nelle sue partite, nella sua carriera in generale e in ogni singolo minuto. Ad un certo punto la fatica e la determinazione smettono di essere sacrifici, in quanto la passione per il proprio sport e l’amore per il cammino che si percorre trasformano questa parola in ‘gioia’ di competere e di scoprire i propri limiti. I momenti difficili sono delle sfide che il tennis presenta all’atleta . Guai se non ci fossero i momenti di difficoltà in una carriera, perché un tennista è per prima cosa un essere umano e la vita del tennis Pro, per quanto possa sembrare dorata, è molto logorante e molto esigente sotto innumerevoli aspetti”. Ma quali sono attualmente sono le campionesse del tennis più amate dagli italiani?  Al primo posto si posiziona Francesca Schiavone (72%) al grido“Nostra Signora dello Slam”. Come dimenticare, infatti, la vittoria del Roland Garros 2010 che consegnò alla tennista meneghina le chiavi della storia? Grazie alla sua determinazione e la sua forza, la allora  29enne campionessa italiana si impose in finale sull’australiana Samantha Stosur, diventando la prima donna italiana a vincere un torneo del Grande Slam. Una carriera gloriosa, ricca di soddisfazioni e scalate “impossibili”. Indimenticabile anche il match di ottavi di finale degli Australian Open 2011, contro la russa Svetlana Kuznetsova durato ben 4 ore e 44 minuti, che ha visto la “Leonessa” imporsi per 16-14 nell’ultimo e decisivo parziale. L’ennesima sfida vinta e che ha catapultato la schiavone negli annali del tennis. Al secondo posto si posiziona Serena Williams (68%), l’attuale numero uno al mondo. Ritenuta da tutti una delle più forti tenniste della storia, grazie alla sua forza fisica, mentale, ai suoi potenti colpi da fondo campo e al miglior servizio del circuito. Detta da oltre un decennio il passo da tenere per tutte le avversarie. Campionessa pluripremiata (69 titoli WTA), insieme alla sorella Venus ha composto negli anni una delle coppie più forti di sempre nel doppio.  Al terzo posto si posiziona Roberta Vinci  (64%). Un altro baluardo dell’armata italiana, che negli ultimi anni ha lasciato il segno su variegati campi da gioco. È infatt i la prima delle italiane ad aver vinto su tutte le superfici di gioco (cemento, terra ed erba). Partner nel doppio di Sara Errani, le due sono diventate la prima coppia italiana a completare il Grande Slam spinte da una forza e una determinazione fuori dal comune. Solo un gradino sotto al podio si posiziona Sara Errani (59%). Seconda italiana di semprea raggiungere la finale di un torneodel Grande Slam (dopo la Schiavone),la Errani conta un palmares da capogiro, frutto della grande sinergia che la campionessa bolognese ha mantenuto negli anni con la sua compagna di doppio Roberta Vinci, con la quale è stata capace di aggiudicarsi ben 25 trofei della WTA. Al quinto posto Ana Ivanovic (56%), vincitrice del Roland Garros nel 2008, stesso anno nel quale è stata numero uno del ranking WTA. Dopo un periodo di scarsi risultati, torna in auge nel 2014 attraverso un percorso fatto di classe e caparbietà, tornando nella top 10 a distanza di 6 anni. Sesto posto per Caroline Wozniacki (49%), la tennista daneseex numero uno al mondo. Ha occupato la testa della classifica WTA per ben 67 settimane (ottobre 2010 – gennaio 2012) ed ha raggiunto la finale US Open nel 2009 e nel 2014. Un percorso lineare e meno tortuoso rispetto ad altre atlete, ma dove la voglia di raggiungere la vetta non è mai mancata. Settimo posto per Camila Giorgi (48%), la giovane marchigiana che milita ormai nelle prime posizioni della classifica WTA. In carriera ha raggiunto gli ottavi di finali a Wimbledon nel 2012 e agli US Open nel 2013. Lo spirito di sacrificio non è mai mancato a questa ragazza che oggi continua a lottare per raggiunge traguardi di valore. All’ottavo posto si posiziona Maria Sharapova (45%). Non è bastata la squalifica per doping, annunciata lo scorso marzo dall’atleta russa, per scalzarla dalla top 10 delle tenniste più amate. Le sua sete di vittoria e la sua competitività le hanno permesso di raggiungere già alla tenera età di 18 anni la testa della classifica WTA (Women’s Tennis Association). Ritenuta una delle più forti giocatrici di sempre, le difficoltà non hanno mai fermato la rincorsa verso gli obiettivi prefissati dalla russa. Segue al nono posto Venus Williams (43%) (sorella di Serena). E’ stata la prima tennista afroamericana dell’era open ad occupare la prima posizione del ranking. Nel decennio 2000-2010 è la giocatrice ad aver vinto di più a Wimbledon. Insieme alla sorellaSerena ha dominato per anni nel doppio. Chiude questa classifica l’italiana Karin Knapp (39%). Meno conosciuta delle atlete precedenti, in carriera ha vinto due tornei WTA, a Tashkent e a Norimberga. Nei tornei del Grande Slam vanta come miglior risultato gli ottavi di finale, raggiunti a Wimbledon nel 2013, anno in cui ha vinto la Fed Cup con l’Italia.

LA TOP 10 TENNISTE IN ATTIVITA’ PIU’ AMATE DAGLI ITALIANI

1) FRANCESCA SCHIAVONE (72%) 2) SERENA WILLIAMS (68%) 3) ROBERTA VINCI (64%) 4) SARA ERRANI (59%) 5) ANA IVANOVIC (56%) 6) CAROLINE WOZNIACKI (49%) 7) CAMILA GIORGI (48%) 8) MARIA SHARAPOVA (45%) 9) VENUS WILLIAMS (43%) 10) KARIN KNAPP (39%)">Internazionali di Tennis: Francesca Schiavone "batte" Serena WilliamsDa Francesca Schiavone a Roberta Vinci fino a Sara Errani, le prime donne del tennis italiano ed internazionale sono sempre riuscite a conquistare l’affetto e la stima di una fetta importante del pubblico sportivo. Fuoriclasse che attraverso un cammino insidioso e ricco di ostacoli, hanno saputo raggiungere traguardi storici ed inaccessibili per molti, grazie ad un percorso fatto di sudore, lavoro e determinazione, qualità che contraddistinguono gli “Everyday climbers”, persone che affrontano con passione, determinazione ed entusiasmo le sfide che si presentano quotidianamente, alimentate da una sete di vita inesauribile. Ma quali sono le tenniste in attività che rispecchiano maggiormente questi valori? Per il 72% degli italiani la tennista più amata è Francesca Sch iavone, seguita da Serena Williams (68%) e Roberta Vinci (64%). Le doti più apprezzate sono la determinazione (71%) e lo spirito di sacrificio (67%). È quanto emerge da un’indagine condotta da Levissima, in occasione della 73esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, quest’anno dal 2 al 15 maggio al Foro Italico di Roma, dove la “Leonessa” milanese è stata premiata oggi pomeriggio. Un’indagine svolta analizzando i commenti e pensieri di 1300 tifosi amanti del tennis tra uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni, realizzato con la metodologia WOA (Web Opinion Analysis), pubblicati sui principali social network, blog, forum e community dedicate per capire quali siano le tenniste in attività che maggiormente rispecchiano i valori degli “Everyday climbers”. “Nonostante io abbia 35 anni, ho ancora tanto da dare al mondo del tennis perché credo che la passione e la determinazione siano i motori che permettono di fare cose grandi – afferma Francesca Schiavone – Quando sono in campo, sono me stessa. Sento il mio sudore, la mia fatica ma anche l’emozione della sfida e l’energia che viene dal pubblico e dal confronto con la mia avversaria. Se mi sento una Everyday Climber? In effetti, di vette ne ho scalate tante e ogni volta che ho raggiunto un traguardo non ho mai abbassato la racchetta, sempre con la voglia di fare cose ancora più straordinarie, perché amo la terra rossa del campo da gioco e nonostante le cadute o la fatica, voglio esserci in prima persona per vincere le mie sfide ma anche per aiutare i più giovani a vincere le proprie”. Quali sono dunque le caratteristiche più apprezzate nelle tenniste dagli italiani? Al primo posto troviamo la determinazione (71%). Quella voglia incontenibile di raggiungere un obiettivo concreto, come portare a casa almeno un torneo del Grande Slam (Australian Open,  Wimbledon, Wimbledon, Us Open) o comunque lottare fino all’ultimo per un traguardo sentito e voluto. Al secondo posto si posiziona lo spirito di sacrificio (67%). Non risparmiarsi mai durante i match, ma soprattutto durante l’allenamento settimanale, vera chiave del successo. Al terzo posto non potevano mancare le doti tecniche (64%). Difficile pensare di vivere un match ‘epico’ senza i colpi di genio e le prodezzetecniche che a volte fanno la differenza. Dal passante incrociato al pallonetto fino alla battuta con effetto, questi colpi possono entrare negli annali del tennis se decisivi per la sorte di un incontro. “Francesca Schiavone personifica la passione di un’atleta verso il suo sport – afferma Claudio Pistolesi, ex campione di tennis e coach di grandi campioni internazionali come Robin Soderling, Monica Seles oltre che dell’italiano Simone Bolelli – Ho seguito da vicino praticamente tutta la sua carriera e in 15 anni di tennis ai vertici, l’ho vista con il cuore e con la mente totalmente ‘sul pezzo’: nei suoi allenamenti, nelle sue partite, nella sua carriera in generale e in ogni singolo minuto. Ad un certo punto la fatica e la determinazione smettono di essere sacrifici, in quanto la passione per il proprio sport e l’amore per il cammino che si percorre trasformano questa parola in ‘gioia’ di competere e di scoprire i propri limiti. I momenti difficili sono delle sfide che il tennis presenta all’atleta . Guai se non ci fossero i momenti di difficoltà in una carriera, perché un tennista è per prima cosa un essere umano e la vita del tennis Pro, per quanto possa sembrare dorata, è molto logorante e molto esigente sotto innumerevoli aspetti”. Ma quali sono attualmente sono le campionesse del tennis più amate dagli italiani?  Al primo posto si posiziona Francesca Schiavone (72%) al grido“Nostra Signora dello Slam”. Come dimenticare, infatti, la vittoria del Roland Garros 2010 che consegnò alla tennista meneghina le chiavi della storia? Grazie alla sua determinazione e la sua forza, la allora  29enne campionessa italiana si impose in finale sull’australiana Samantha Stosur, diventando la prima donna italiana a vincere un torneo del Grande Slam. Una carriera gloriosa, ricca di soddisfazioni e scalate “impossibili”. Indimenticabile anche il match di ottavi di finale degli Australian Open 2011, contro la russa Svetlana Kuznetsova durato ben 4 ore e 44 minuti, che ha visto la “Leonessa” imporsi per 16-14 nell’ultimo e decisivo parziale. L’ennesima sfida vinta e che ha catapultato la schiavone negli annali del tennis. Al secondo posto si posiziona Serena Williams (68%), l’attuale numero uno al mondo. Ritenuta da tutti una delle più forti tenniste della storia, grazie alla sua forza fisica, mentale, ai suoi potenti colpi da fondo campo e al miglior servizio del circuito. Detta da oltre un decennio il passo da tenere per tutte le avversarie. Campionessa pluripremiata (69 titoli WTA), insieme alla sorella Venus ha composto negli anni una delle coppie più forti di sempre nel doppio.  Al terzo posto si posiziona Roberta Vinci  (64%). Un altro baluardo dell’armata italiana, che negli ultimi anni ha lasciato il segno su variegati campi da gioco. È infatt i la prima delle italiane ad aver vinto su tutte le superfici di gioco (cemento, terra ed erba). Partner nel doppio di Sara Errani, le due sono diventate la prima coppia italiana a completare il Grande Slam spinte da una forza e una determinazione fuori dal comune. Solo un gradino sotto al podio si posiziona Sara Errani (59%). Seconda italiana di semprea raggiungere la finale di un torneodel Grande Slam (dopo la Schiavone),la Errani conta un palmares da capogiro, frutto della grande sinergia che la campionessa bolognese ha mantenuto negli anni con la sua compagna di doppio Roberta Vinci, con la quale è stata capace di aggiudicarsi ben 25 trofei della WTA. Al quinto posto Ana Ivanovic (56%), vincitrice del Roland Garros nel 2008, stesso anno nel quale è stata numero uno del ranking WTA. Dopo un periodo di scarsi risultati, torna in auge nel 2014 attraverso un percorso fatto di classe e caparbietà, tornando nella top 10 a distanza di 6 anni. Sesto posto per Caroline Wozniacki (49%), la tennista daneseex numero uno al mondo. Ha occupato la testa della classifica WTA per ben 67 settimane (ottobre 2010 – gennaio 2012) ed ha raggiunto la finale US Open nel 2009 e nel 2014. Un percorso lineare e meno tortuoso rispetto ad altre atlete, ma dove la voglia di raggiungere la vetta non è mai mancata. Settimo posto per Camila Giorgi (48%), la giovane marchigiana che milita ormai nelle prime posizioni della classifica WTA. In carriera ha raggiunto gli ottavi di finali a Wimbledon nel 2012 e agli US Open nel 2013. Lo spirito di sacrificio non è mai mancato a questa ragazza che oggi continua a lottare per raggiunge traguardi di valore. All’ottavo posto si posiziona Maria Sharapova (45%). Non è bastata la squalifica per doping, annunciata lo scorso marzo dall’atleta russa, per scalzarla dalla top 10 delle tenniste più amate. Le sua sete di vittoria e la sua competitività le hanno permesso di raggiungere già alla tenera età di 18 anni la testa della classifica WTA (Women’s Tennis Association). Ritenuta una delle più forti giocatrici di sempre, le difficoltà non hanno mai fermato la rincorsa verso gli obiettivi prefissati dalla russa. Segue al nono posto Venus Williams (43%) (sorella di Serena). E’ stata la prima tennista afroamericana dell’era open ad occupare la prima posizione del ranking. Nel decennio 2000-2010 è la giocatrice ad aver vinto di più a Wimbledon. Insieme alla sorellaSerena ha dominato per anni nel doppio. Chiude questa classifica l’italiana Karin Knapp (39%). Meno conosciuta delle atlete precedenti, in carriera ha vinto due tornei WTA, a Tashkent e a Norimberga. Nei tornei del Grande Slam vanta come miglior risultato gli ottavi di finale, raggiunti a Wimbledon nel 2013, anno in cui ha vinto la Fed Cup con l’Italia.

LA TOP 10 TENNISTE IN ATTIVITA’ PIU’ AMATE DAGLI ITALIANI

1) FRANCESCA SCHIAVONE (72%) 2) SERENA WILLIAMS (68%) 3) ROBERTA VINCI (64%) 4) SARA ERRANI (59%) 5) ANA IVANOVIC (56%) 6) CAROLINE WOZNIACKI (49%) 7) CAMILA GIORGI (48%) 8) MARIA SHARAPOVA (45%) 9) VENUS WILLIAMS (43%) 10) KARIN KNAPP (39%)" alt="Internazionali di Tennis: Francesca Schiavone "batte" Serena WilliamsDa Francesca Schiavone a Roberta Vinci fino a Sara Errani, le prime donne del tennis italiano ed internazionale sono sempre riuscite a conquistare l’affetto e la stima di una fetta importante del pubblico sportivo. Fuoriclasse che attraverso un cammino insidioso e ricco di ostacoli, hanno saputo raggiungere traguardi storici ed inaccessibili per molti, grazie ad un percorso fatto di sudore, lavoro e determinazione, qualità che contraddistinguono gli “Everyday climbers”, persone che affrontano con passione, determinazione ed entusiasmo le sfide che si presentano quotidianamente, alimentate da una sete di vita inesauribile. Ma quali sono le tenniste in attività che rispecchiano maggiormente questi valori? Per il 72% degli italiani la tennista più amata è Francesca Sch iavone, seguita da Serena Williams (68%) e Roberta Vinci (64%). Le doti più apprezzate sono la determinazione (71%) e lo spirito di sacrificio (67%). È quanto emerge da un’indagine condotta da Levissima, in occasione della 73esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, quest’anno dal 2 al 15 maggio al Foro Italico di Roma, dove la “Leonessa” milanese è stata premiata oggi pomeriggio. Un’indagine svolta analizzando i commenti e pensieri di 1300 tifosi amanti del tennis tra uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni, realizzato con la metodologia WOA (Web Opinion Analysis), pubblicati sui principali social network, blog, forum e community dedicate per capire quali siano le tenniste in attività che maggiormente rispecchiano i valori degli “Everyday climbers”. “Nonostante io abbia 35 anni, ho ancora tanto da dare al mondo del tennis perché credo che la passione e la determinazione siano i motori che permettono di fare cose grandi – afferma Francesca Schiavone – Quando sono in campo, sono me stessa. Sento il mio sudore, la mia fatica ma anche l’emozione della sfida e l’energia che viene dal pubblico e dal confronto con la mia avversaria. Se mi sento una Everyday Climber? In effetti, di vette ne ho scalate tante e ogni volta che ho raggiunto un traguardo non ho mai abbassato la racchetta, sempre con la voglia di fare cose ancora più straordinarie, perché amo la terra rossa del campo da gioco e nonostante le cadute o la fatica, voglio esserci in prima persona per vincere le mie sfide ma anche per aiutare i più giovani a vincere le proprie”. Quali sono dunque le caratteristiche più apprezzate nelle tenniste dagli italiani? Al primo posto troviamo la determinazione (71%). Quella voglia incontenibile di raggiungere un obiettivo concreto, come portare a casa almeno un torneo del Grande Slam (Australian Open,  Wimbledon, Wimbledon, Us Open) o comunque lottare fino all’ultimo per un traguardo sentito e voluto. Al secondo posto si posiziona lo spirito di sacrificio (67%). Non risparmiarsi mai durante i match, ma soprattutto durante l’allenamento settimanale, vera chiave del successo. Al terzo posto non potevano mancare le doti tecniche (64%). Difficile pensare di vivere un match ‘epico’ senza i colpi di genio e le prodezzetecniche che a volte fanno la differenza. Dal passante incrociato al pallonetto fino alla battuta con effetto, questi colpi possono entrare negli annali del tennis se decisivi per la sorte di un incontro. “Francesca Schiavone personifica la passione di un’atleta verso il suo sport – afferma Claudio Pistolesi, ex campione di tennis e coach di grandi campioni internazionali come Robin Soderling, Monica Seles oltre che dell’italiano Simone Bolelli – Ho seguito da vicino praticamente tutta la sua carriera e in 15 anni di tennis ai vertici, l’ho vista con il cuore e con la mente totalmente ‘sul pezzo’: nei suoi allenamenti, nelle sue partite, nella sua carriera in generale e in ogni singolo minuto. Ad un certo punto la fatica e la determinazione smettono di essere sacrifici, in quanto la passione per il proprio sport e l’amore per il cammino che si percorre trasformano questa parola in ‘gioia’ di competere e di scoprire i propri limiti. I momenti difficili sono delle sfide che il tennis presenta all’atleta . Guai se non ci fossero i momenti di difficoltà in una carriera, perché un tennista è per prima cosa un essere umano e la vita del tennis Pro, per quanto possa sembrare dorata, è molto logorante e molto esigente sotto innumerevoli aspetti”. Ma quali sono attualmente sono le campionesse del tennis più amate dagli italiani?  Al primo posto si posiziona Francesca Schiavone (72%) al grido“Nostra Signora dello Slam”. Come dimenticare, infatti, la vittoria del Roland Garros 2010 che consegnò alla tennista meneghina le chiavi della storia? Grazie alla sua determinazione e la sua forza, la allora  29enne campionessa italiana si impose in finale sull’australiana Samantha Stosur, diventando la prima donna italiana a vincere un torneo del Grande Slam. Una carriera gloriosa, ricca di soddisfazioni e scalate “impossibili”. Indimenticabile anche il match di ottavi di finale degli Australian Open 2011, contro la russa Svetlana Kuznetsova durato ben 4 ore e 44 minuti, che ha visto la “Leonessa” imporsi per 16-14 nell’ultimo e decisivo parziale. L’ennesima sfida vinta e che ha catapultato la schiavone negli annali del tennis. Al secondo posto si posiziona Serena Williams (68%), l’attuale numero uno al mondo. Ritenuta da tutti una delle più forti tenniste della storia, grazie alla sua forza fisica, mentale, ai suoi potenti colpi da fondo campo e al miglior servizio del circuito. Detta da oltre un decennio il passo da tenere per tutte le avversarie. Campionessa pluripremiata (69 titoli WTA), insieme alla sorella Venus ha composto negli anni una delle coppie più forti di sempre nel doppio.  Al terzo posto si posiziona Roberta Vinci  (64%). Un altro baluardo dell’armata italiana, che negli ultimi anni ha lasciato il segno su variegati campi da gioco. È infatt i la prima delle italiane ad aver vinto su tutte le superfici di gioco (cemento, terra ed erba). Partner nel doppio di Sara Errani, le due sono diventate la prima coppia italiana a completare il Grande Slam spinte da una forza e una determinazione fuori dal comune. Solo un gradino sotto al podio si posiziona Sara Errani (59%). Seconda italiana di semprea raggiungere la finale di un torneodel Grande Slam (dopo la Schiavone),la Errani conta un palmares da capogiro, frutto della grande sinergia che la campionessa bolognese ha mantenuto negli anni con la sua compagna di doppio Roberta Vinci, con la quale è stata capace di aggiudicarsi ben 25 trofei della WTA. Al quinto posto Ana Ivanovic (56%), vincitrice del Roland Garros nel 2008, stesso anno nel quale è stata numero uno del ranking WTA. Dopo un periodo di scarsi risultati, torna in auge nel 2014 attraverso un percorso fatto di classe e caparbietà, tornando nella top 10 a distanza di 6 anni. Sesto posto per Caroline Wozniacki (49%), la tennista daneseex numero uno al mondo. Ha occupato la testa della classifica WTA per ben 67 settimane (ottobre 2010 – gennaio 2012) ed ha raggiunto la finale US Open nel 2009 e nel 2014. Un percorso lineare e meno tortuoso rispetto ad altre atlete, ma dove la voglia di raggiungere la vetta non è mai mancata. Settimo posto per Camila Giorgi (48%), la giovane marchigiana che milita ormai nelle prime posizioni della classifica WTA. In carriera ha raggiunto gli ottavi di finali a Wimbledon nel 2012 e agli US Open nel 2013. Lo spirito di sacrificio non è mai mancato a questa ragazza che oggi continua a lottare per raggiunge traguardi di valore. All’ottavo posto si posiziona Maria Sharapova (45%). Non è bastata la squalifica per doping, annunciata lo scorso marzo dall’atleta russa, per scalzarla dalla top 10 delle tenniste più amate. Le sua sete di vittoria e la sua competitività le hanno permesso di raggiungere già alla tenera età di 18 anni la testa della classifica WTA (Women’s Tennis Association). Ritenuta una delle più forti giocatrici di sempre, le difficoltà non hanno mai fermato la rincorsa verso gli obiettivi prefissati dalla russa. Segue al nono posto Venus Williams (43%) (sorella di Serena). E’ stata la prima tennista afroamericana dell’era open ad occupare la prima posizione del ranking. Nel decennio 2000-2010 è la giocatrice ad aver vinto di più a Wimbledon. Insieme alla sorellaSerena ha dominato per anni nel doppio. Chiude questa classifica l’italiana Karin Knapp (39%). Meno conosciuta delle atlete precedenti, in carriera ha vinto due tornei WTA, a Tashkent e a Norimberga. Nei tornei del Grande Slam vanta come miglior risultato gli ottavi di finale, raggiunti a Wimbledon nel 2013, anno in cui ha vinto la Fed Cup con l’Italia.

LA TOP 10 TENNISTE IN ATTIVITA’ PIU’ AMATE DAGLI ITALIANI

1) FRANCESCA SCHIAVONE (72%) 2) SERENA WILLIAMS (68%) 3) ROBERTA VINCI (64%) 4) SARA ERRANI (59%) 5) ANA IVANOVIC (56%) 6) CAROLINE WOZNIACKI (49%) 7) CAMILA GIORGI (48%) 8) MARIA SHARAPOVA (45%) 9) VENUS WILLIAMS (43%) 10) KARIN KNAPP (39%)">

Da Francesca Schiavone a Roberta Vinci fino a Sara Errani, le prime donne del tennis italiano ed internazionale sono sempre riuscite a conquistare l’affetto e la stima di una fetta importante del pubblico sportivo. Fuoriclasse che attraverso un cammino insidioso e ricco di ostacoli, hanno saputo raggiungere traguardi storici ed inaccessibili per molti, grazie ad un percorso fatto di sudore, lavoro e determinazione, qualità che contraddistinguono gli “Everyday climbers”, persone che affrontano con passione, determinazione ed entusiasmo le sfide che si presentano quotidianamente, alimentate da una sete di vita inesauribile. Ma quali sono le tenniste in attività che rispecchiano maggiormente questi valori? Per il 72% degli italiani la tennista più amata è Francesca Sch iavone, seguita da Serena Williams (68%) e Roberta Vinci (64%). Le doti più apprezzate sono la determinazione (71%) e lo spirito di sacrificio (67%). È quanto emerge da un’indagine condotta da Levissima, in occasione della 73esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, quest’anno dal 2 al 15 maggio al Foro Italico di Roma, dove la “Leonessa” milanese è stata premiata oggi pomeriggio. Un’indagine svolta analizzando i commenti e pensieri di 1300 tifosi amanti del tennis tra uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni, realizzato con la metodologia WOA (Web Opinion Analysis), pubblicati sui principali social network, blog, forum e community dedicate per capire quali siano le tenniste in attività che maggiormente rispecchiano i valori degli “Everyday climbers”. “Nonostante io abbia 35 anni, ho ancora tanto da dare al mondo del tennis perché credo che la passione e la determinazione siano i motori che permettono di fare cose grandi – afferma Francesca Schiavone – Quando sono in campo, sono me stessa. Sento il mio sudore, la mia fatica ma anche l’emozione della sfida e l’energia che viene dal pubblico e dal confronto con la mia avversaria. Se mi sento una Everyday Climber? In effetti, di vette ne ho scalate tante e ogni volta che ho raggiunto un traguardo non ho mai abbassato la racchetta, sempre con la voglia di fare cose ancora più straordinarie, perché amo la terra rossa del campo da gioco e nonostante le cadute o la fatica, voglio esserci in prima persona per vincere le mie sfide ma anche per aiutare i più giovani a vincere le proprie”. Quali sono dunque le caratteristiche più apprezzate nelle tenniste dagli italiani? Al primo posto troviamo la determinazione (71%). Quella voglia incontenibile di raggiungere un obiettivo concreto, come portare a casa almeno un torneo del Grande Slam (Australian Open,  Wimbledon, Wimbledon, Us Open) o comunque lottare fino all’ultimo per un traguardo sentito e voluto. Al secondo posto si posiziona lo spirito di sacrificio (67%). Non risparmiarsi mai durante i match, ma soprattutto durante l’allenamento settimanale, vera chiave del successo. Al terzo posto non potevano mancare le doti tecniche (64%). Difficile pensare di vivere un match ‘epico’ senza i colpi di genio e le prodezzetecniche che a volte fanno la differenza. Dal passante incrociato al pallonetto fino alla battuta con effetto, questi colpi possono entrare negli annali del tennis se decisivi per la sorte di un incontro. “Francesca Schiavone personifica la passione di un’atleta verso il suo sport – afferma Claudio Pistolesi, ex campione di tennis e coach di grandi campioni internazionali come Robin Soderling, Monica Seles oltre che dell’italiano Simone Bolelli – Ho seguito da vicino praticamente tutta la sua carriera e in 15 anni di tennis ai vertici, l’ho vista con il cuore e con la mente totalmente ‘sul pezzo’: nei suoi allenamenti, nelle sue partite, nella sua carriera in generale e in ogni singolo minuto. Ad un certo punto la fatica e la determinazione smettono di essere sacrifici, in quanto la passione per il proprio sport e l’amore per il cammino che si percorre trasformano questa parola in ‘gioia’ di competere e di scoprire i propri limiti. I momenti difficili sono delle sfide che il tennis presenta all’atleta . Guai se non ci fossero i momenti di difficoltà in una carriera, perché un tennista è per prima cosa un essere umano e la vita del tennis Pro, per quanto possa sembrare dorata, è molto logorante e molto esigente sotto innumerevoli aspetti”. Ma quali sono attualmente sono le campionesse del tennis più amate dagli italiani?  Al primo posto si posiziona Francesca Schiavone (72%) al grido“Nostra Signora dello Slam”. Come dimenticare, infatti, la vittoria del Roland Garros 2010 che consegnò alla tennista meneghina le chiavi della storia? Grazie alla sua determinazione e la sua forza, la allora  29enne campionessa italiana si impose in finale sull’australiana Samantha Stosur, diventando la prima donna italiana a vincere un torneo del Grande Slam. Una carriera gloriosa, ricca di soddisfazioni e scalate “impossibili”. Indimenticabile anche il match di ottavi di finale degli Australian Open 2011, contro la russa Svetlana Kuznetsova durato ben 4 ore e 44 minuti, che ha visto la “Leonessa” imporsi per 16-14 nell’ultimo e decisivo parziale. L’ennesima sfida vinta e che ha catapultato la schiavone negli annali del tennis. Al secondo posto si posiziona Serena Williams (68%), l’attuale numero uno al mondo. Ritenuta da tutti una delle più forti tenniste della storia, grazie alla sua forza fisica, mentale, ai suoi potenti colpi da fondo campo e al miglior servizio del circuito. Detta da oltre un decennio il passo da tenere per tutte le avversarie. Campionessa pluripremiata (69 titoli WTA), insieme alla sorella Venus ha composto negli anni una delle coppie più forti di sempre nel doppio.  Al terzo posto si posiziona Roberta Vinci  (64%). Un altro baluardo dell’armata italiana, che negli ultimi anni ha lasciato il segno su variegati campi da gioco. È infatt i la prima delle italiane ad aver vinto su tutte le superfici di gioco (cemento, terra ed erba). Partner nel doppio di Sara Errani, le due sono diventate la prima coppia italiana a completare il Grande Slam spinte da una forza e una determinazione fuori dal comune. Solo un gradino sotto al podio si posiziona Sara Errani (59%). Seconda italiana di semprea raggiungere la finale di un torneodel Grande Slam (dopo la Schiavone),la Errani conta un palmares da capogiro, frutto della grande sinergia che la campionessa bolognese ha mantenuto negli anni con la sua compagna di doppio Roberta Vinci, con la quale è stata capace di aggiudicarsi ben 25 trofei della WTA. Al quinto posto Ana Ivanovic (56%), vincitrice del Roland Garros nel 2008, stesso anno nel quale è stata numero uno del ranking WTA. Dopo un periodo di scarsi risultati, torna in auge nel 2014 attraverso un percorso fatto di classe e caparbietà, tornando nella top 10 a distanza di 6 anni. Sesto posto per Caroline Wozniacki (49%), la tennista daneseex numero uno al mondo. Ha occupato la testa della classifica WTA per ben 67 settimane (ottobre 2010 – gennaio 2012) ed ha raggiunto la finale US Open nel 2009 e nel 2014. Un percorso lineare e meno tortuoso rispetto ad altre atlete, ma dove la voglia di raggiungere la vetta non è mai mancata. Settimo posto per Camila Giorgi (48%), la giovane marchigiana che milita ormai nelle prime posizioni della classifica WTA. In carriera ha raggiunto gli ottavi di finali a Wimbledon nel 2012 e agli US Open nel 2013. Lo spirito di sacrificio non è mai mancato a questa ragazza che oggi continua a lottare per raggiunge traguardi di valore. All’ottavo posto si posiziona Maria Sharapova (45%). Non è bastata la squalifica per doping, annunciata lo scorso marzo dall’atleta russa, per scalzarla dalla top 10 delle tenniste più amate. Le sua sete di vittoria e la sua competitività le hanno permesso di raggiungere già alla tenera età di 18 anni la testa della classifica WTA (Women’s Tennis Association). Ritenuta una delle più forti giocatrici di sempre, le difficoltà non hanno mai fermato la rincorsa verso gli obiettivi prefissati dalla russa. Segue al nono posto Venus Williams (43%) (sorella di Serena). E’ stata la prima tennista afroamericana dell’era open ad occupare la prima posizione del ranking. Nel decennio 2000-2010 è la giocatrice ad aver vinto di più a Wimbledon. Insieme alla sorellaSerena ha dominato per anni nel doppio. Chiude questa classifica l’italiana Karin Knapp (39%). Meno conosciuta delle atlete precedenti, in carriera ha vinto due tornei WTA, a Tashkent e a Norimberga. Nei tornei del Grande Slam vanta come miglior risultato gli ottavi di finale, raggiunti a Wimbledon nel 2013, anno in cui ha vinto la Fed Cup con l’Italia.

LA TOP 10 TENNISTE IN ATTIVITA’ PIU’ AMATE DAGLI ITALIANI

1) FRANCESCA SCHIAVONE (72%) 2) SERENA WILLIAMS (68%) 3) ROBERTA VINCI (64%) 4) SARA ERRANI (59%) 5) ANA IVANOVIC (56%) 6) CAROLINE WOZNIACKI (49%) 7) CAMILA GIORGI (48%) 8) MARIA SHARAPOVA (45%) 9) VENUS WILLIAMS (43%) 10) KARIN KNAPP (39%)">Internazionali di Tennis: Francesca Schiavone "batte" Serena WilliamsDa Francesca Schiavone a Roberta Vinci fino a Sara Errani, le prime donne del tennis italiano ed internazionale sono sempre riuscite a conquistare l’affetto e la stima di una fetta importante del pubblico sportivo. Fuoriclasse che attraverso un cammino insidioso e ricco di ostacoli, hanno saputo raggiungere traguardi storici ed inaccessibili per molti, grazie ad un percorso fatto di sudore, lavoro e determinazione, qualità che contraddistinguono gli “Everyday climbers”, persone che affrontano con passione, determinazione ed entusiasmo le sfide che si presentano quotidianamente, alimentate da una sete di vita inesauribile. Ma quali sono le tenniste in attività che rispecchiano maggiormente questi valori? Per il 72% degli italiani la tennista più amata è Francesca Sch iavone, seguita da Serena Williams (68%) e Roberta Vinci (64%). Le doti più apprezzate sono la determinazione (71%) e lo spirito di sacrificio (67%). È quanto emerge da un’indagine condotta da Levissima, in occasione della 73esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, quest’anno dal 2 al 15 maggio al Foro Italico di Roma, dove la “Leonessa” milanese è stata premiata oggi pomeriggio. Un’indagine svolta analizzando i commenti e pensieri di 1300 tifosi amanti del tennis tra uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni, realizzato con la metodologia WOA (Web Opinion Analysis), pubblicati sui principali social network, blog, forum e community dedicate per capire quali siano le tenniste in attività che maggiormente rispecchiano i valori degli “Everyday climbers”. “Nonostante io abbia 35 anni, ho ancora tanto da dare al mondo del tennis perché credo che la passione e la determinazione siano i motori che permettono di fare cose grandi – afferma Francesca Schiavone – Quando sono in campo, sono me stessa. Sento il mio sudore, la mia fatica ma anche l’emozione della sfida e l’energia che viene dal pubblico e dal confronto con la mia avversaria. Se mi sento una Everyday Climber? In effetti, di vette ne ho scalate tante e ogni volta che ho raggiunto un traguardo non ho mai abbassato la racchetta, sempre con la voglia di fare cose ancora più straordinarie, perché amo la terra rossa del campo da gioco e nonostante le cadute o la fatica, voglio esserci in prima persona per vincere le mie sfide ma anche per aiutare i più giovani a vincere le proprie”. Quali sono dunque le caratteristiche più apprezzate nelle tenniste dagli italiani? Al primo posto troviamo la determinazione (71%). Quella voglia incontenibile di raggiungere un obiettivo concreto, come portare a casa almeno un torneo del Grande Slam (Australian Open,  Wimbledon, Wimbledon, Us Open) o comunque lottare fino all’ultimo per un traguardo sentito e voluto. Al secondo posto si posiziona lo spirito di sacrificio (67%). Non risparmiarsi mai durante i match, ma soprattutto durante l’allenamento settimanale, vera chiave del successo. Al terzo posto non potevano mancare le doti tecniche (64%). Difficile pensare di vivere un match ‘epico’ senza i colpi di genio e le prodezzetecniche che a volte fanno la differenza. Dal passante incrociato al pallonetto fino alla battuta con effetto, questi colpi possono entrare negli annali del tennis se decisivi per la sorte di un incontro. “Francesca Schiavone personifica la passione di un’atleta verso il suo sport – afferma Claudio Pistolesi, ex campione di tennis e coach di grandi campioni internazionali come Robin Soderling, Monica Seles oltre che dell’italiano Simone Bolelli – Ho seguito da vicino praticamente tutta la sua carriera e in 15 anni di tennis ai vertici, l’ho vista con il cuore e con la mente totalmente ‘sul pezzo’: nei suoi allenamenti, nelle sue partite, nella sua carriera in generale e in ogni singolo minuto. Ad un certo punto la fatica e la determinazione smettono di essere sacrifici, in quanto la passione per il proprio sport e l’amore per il cammino che si percorre trasformano questa parola in ‘gioia’ di competere e di scoprire i propri limiti. I momenti difficili sono delle sfide che il tennis presenta all’atleta . Guai se non ci fossero i momenti di difficoltà in una carriera, perché un tennista è per prima cosa un essere umano e la vita del tennis Pro, per quanto possa sembrare dorata, è molto logorante e molto esigente sotto innumerevoli aspetti”. Ma quali sono attualmente sono le campionesse del tennis più amate dagli italiani?  Al primo posto si posiziona Francesca Schiavone (72%) al grido“Nostra Signora dello Slam”. Come dimenticare, infatti, la vittoria del Roland Garros 2010 che consegnò alla tennista meneghina le chiavi della storia? Grazie alla sua determinazione e la sua forza, la allora  29enne campionessa italiana si impose in finale sull’australiana Samantha Stosur, diventando la prima donna italiana a vincere un torneo del Grande Slam. Una carriera gloriosa, ricca di soddisfazioni e scalate “impossibili”. Indimenticabile anche il match di ottavi di finale degli Australian Open 2011, contro la russa Svetlana Kuznetsova durato ben 4 ore e 44 minuti, che ha visto la “Leonessa” imporsi per 16-14 nell’ultimo e decisivo parziale. L’ennesima sfida vinta e che ha catapultato la schiavone negli annali del tennis. Al secondo posto si posiziona Serena Williams (68%), l’attuale numero uno al mondo. Ritenuta da tutti una delle più forti tenniste della storia, grazie alla sua forza fisica, mentale, ai suoi potenti colpi da fondo campo e al miglior servizio del circuito. Detta da oltre un decennio il passo da tenere per tutte le avversarie. Campionessa pluripremiata (69 titoli WTA), insieme alla sorella Venus ha composto negli anni una delle coppie più forti di sempre nel doppio.  Al terzo posto si posiziona Roberta Vinci  (64%). Un altro baluardo dell’armata italiana, che negli ultimi anni ha lasciato il segno su variegati campi da gioco. È infatt i la prima delle italiane ad aver vinto su tutte le superfici di gioco (cemento, terra ed erba). Partner nel doppio di Sara Errani, le due sono diventate la prima coppia italiana a completare il Grande Slam spinte da una forza e una determinazione fuori dal comune. Solo un gradino sotto al podio si posiziona Sara Errani (59%). Seconda italiana di semprea raggiungere la finale di un torneodel Grande Slam (dopo la Schiavone),la Errani conta un palmares da capogiro, frutto della grande sinergia che la campionessa bolognese ha mantenuto negli anni con la sua compagna di doppio Roberta Vinci, con la quale è stata capace di aggiudicarsi ben 25 trofei della WTA. Al quinto posto Ana Ivanovic (56%), vincitrice del Roland Garros nel 2008, stesso anno nel quale è stata numero uno del ranking WTA. Dopo un periodo di scarsi risultati, torna in auge nel 2014 attraverso un percorso fatto di classe e caparbietà, tornando nella top 10 a distanza di 6 anni. Sesto posto per Caroline Wozniacki (49%), la tennista daneseex numero uno al mondo. Ha occupato la testa della classifica WTA per ben 67 settimane (ottobre 2010 – gennaio 2012) ed ha raggiunto la finale US Open nel 2009 e nel 2014. Un percorso lineare e meno tortuoso rispetto ad altre atlete, ma dove la voglia di raggiungere la vetta non è mai mancata. Settimo posto per Camila Giorgi (48%), la giovane marchigiana che milita ormai nelle prime posizioni della classifica WTA. In carriera ha raggiunto gli ottavi di finali a Wimbledon nel 2012 e agli US Open nel 2013. Lo spirito di sacrificio non è mai mancato a questa ragazza che oggi continua a lottare per raggiunge traguardi di valore. All’ottavo posto si posiziona Maria Sharapova (45%). Non è bastata la squalifica per doping, annunciata lo scorso marzo dall’atleta russa, per scalzarla dalla top 10 delle tenniste più amate. Le sua sete di vittoria e la sua competitività le hanno permesso di raggiungere già alla tenera età di 18 anni la testa della classifica WTA (Women’s Tennis Association). Ritenuta una delle più forti giocatrici di sempre, le difficoltà non hanno mai fermato la rincorsa verso gli obiettivi prefissati dalla russa. Segue al nono posto Venus Williams (43%) (sorella di Serena). E’ stata la prima tennista afroamericana dell’era open ad occupare la prima posizione del ranking. Nel decennio 2000-2010 è la giocatrice ad aver vinto di più a Wimbledon. Insieme alla sorellaSerena ha dominato per anni nel doppio. Chiude questa classifica l’italiana Karin Knapp (39%). Meno conosciuta delle atlete precedenti, in carriera ha vinto due tornei WTA, a Tashkent e a Norimberga. Nei tornei del Grande Slam vanta come miglior risultato gli ottavi di finale, raggiunti a Wimbledon nel 2013, anno in cui ha vinto la Fed Cup con l’Italia.

LA TOP 10 TENNISTE IN ATTIVITA’ PIU’ AMATE DAGLI ITALIANI

1) FRANCESCA SCHIAVONE (72%) 2) SERENA WILLIAMS (68%) 3) ROBERTA VINCI (64%) 4) SARA ERRANI (59%) 5) ANA IVANOVIC (56%) 6) CAROLINE WOZNIACKI (49%) 7) CAMILA GIORGI (48%) 8) MARIA SHARAPOVA (45%) 9) VENUS WILLIAMS (43%) 10) KARIN KNAPP (39%)

Da Francesca Schiavone a Roberta Vinci fino a Sara Errani, le prime donne del tennis italiano ed internazionale sono sempre riuscite a conquistare l’affetto e la stima di una fetta importante del pubblico sportivo....

<strong>STREAMING FINALE TENNIS ATP World Tour Finals 2015</strong>. <strong>Roger Federer vs Stanislas Wawrinka</strong> con <strong>diretta tv streaming video</strong> sui canali digitali di Sky. A partire dalle 21, e comunque dopo la sfida Nadal-Djokovic delle 15, di oggi iniziera’ l’evento trasmesso su Sky Sport 2 HD. Anche questo match verrà trasmesso da Sky Sport 2 HD. Stan Wawrinka arriva in semifinale dopo aver giocato l’ultima sfida contro Murray: 7-6 (4), 6-4 in meno di due ore il punteggio. Federer supera Nishikori in 3 set, eliminando il giapponese al termine di una gara spettacolo, e vincendo il primo posto nel suo girone: 7-5, 4-6, 6-4 in 2 ore e 10 minuti il punteggio finale. Roger Federer vs Stanislas Wawrinka live streaming anche con il famoso sito internet Rojadirecta.
 

STREAMING FINALE TENNIS ATP World Tour Finals 2015Roger Federer vs Stanislas Wawrinka con diretta tv streaming video sui canali digitali di Sky. A partire dalle 21, e comunque dopo la sfida Nadal-Djokovic delle 15, di oggi iniziera’ l’evento trasmesso su Sky Sport 2 HD. Anche questo match verrà trasmesso da Sky Sport 2 HD. Stan Wawrinka arriva in semifinale dopo aver giocato l’ultima sfida contro Murray: 7-6 (4), 6-4 in meno di due ore il punteggio. Federer supera Nishikori in 3 set, eliminando il giapponese al termine di una gara spettacolo, e vincendo il primo posto nel suo girone: 7-5, 4-6, 6-4 in 2 ore e 10 minuti il punteggio finale. Roger Federer vs Stanislas Wawrinka live streaming anche con il famoso sito internet Rojadirecta.  

STREAMING FINALE TENNIS ATP World Tour Finals 2015. Roger Federer vs Stanislas Wawrinka con diretta tv streaming video sui canali digitali di Sky. A partire dalle 21, e comunque dopo la sfida Nadal-Djokovic delle 15,...

<strong>STREAMING FINALE TENNIS ATP World Tour Finals 2015</strong>. <strong>Rafael Nadal vs Novak Djokovic</strong> con <strong>diretta tv streaming video</strong> sui canali digitali di Sky. A partire dalle 15:00 di oggi iniziera’ l’evento trasmesso su Sky Sport 2 HD. Nadal arriva dalla vittoria ottenuta contro Ferrer dopo due ore e mezza di gioco con il risultato finale di 6-7, 6-3, 6-4. Come da pronostico il serbo Djokovic (vincitore delle ultime tre edizioni) non ha avuto nessun problema a superare Berdych per la 21esima volta in carriera. Punteggio finale 6-3, 7-5. Live streaming anche con il famoso sito internet Rojadirecta.

STREAMING FINALE TENNIS ATP World Tour Finals 2015Rafael Nadal vs Novak Djokovic con diretta tv streaming video sui canali digitali di Sky. A partire dalle 15:00 di oggi iniziera’ l’evento trasmesso su Sky Sport 2 HD. Nadal arriva dalla vittoria ottenuta contro Ferrer dopo due ore e mezza di gioco con il risultato finale di 6-7, 6-3, 6-4. Come da pronostico il serbo Djokovic (vincitore delle ultime tre edizioni) non ha avuto nessun problema a superare Berdych per la 21esima volta in carriera. Punteggio finale 6-3, 7-5. Live streaming anche con il famoso sito internet Rojadirecta.

STREAMING FINALE TENNIS ATP World Tour Finals 2015. Rafael Nadal vs Novak Djokovic con diretta tv streaming video sui canali digitali di Sky. A partire dalle 15:00 di oggi iniziera’ l’evento trasmesso su Sky Sport...

<strong>STREAMING FINALE TENNIS US OPEN 2015</strong>. <strong>Roger Federer e Novak Djokovic</strong> con <strong>diretta tv streaming video</strong> sui canali digitali di Sky Eurosport Live TV si disputeranno il titolo di campione degli US Open 2015 a New York, nella finale in programma alle 21:30 di oggi domenica 13 settembre. Potete vedere <strong>Novak Djokovic – Roger Federer</strong> in <strong>diretta tv</strong> sui canali digitali di Eurosport HD (Canale Sky 210). <strong>Video Streaming gratis</strong> per gli abbonati con l’app SkyGo con i vostri smarpthones. Su Eurosport Player Live l’evento streaming è a pagamento. Diretat Audio streaming gratis live di <strong>Novak Djokovic – Roger Federer</strong> con il famoso sito internet Rojadirecta.

STREAMING FINALE TENNIS US OPEN 2015. Roger Federer e Novak Djokovic con diretta tv streaming video sui canali digitali di Sky Eurosport Live TV si disputeranno il titolo di campione degli US Open 2015 a New York, nella finale in programma alle 21:30 di oggi domenica 13 settembre. Potete vedere Novak Djokovic – Roger Federer in diretta tv sui canali digitali di Eurosport HD (Canale Sky 210). Video Streaming gratis per gli abbonati con l’app SkyGo con i vostri smarpthones. Su Eurosport Player Live l’evento streaming è a pagamento. Diretat Audio streaming gratis live di Novak Djokovic – Roger Federer con il famoso sito internet Rojadirecta.

STREAMING FINALE TENNIS US OPEN 2015. Roger Federer e Novak Djokovic con diretta tv streaming video sui canali digitali di Sky Eurosport Live TV si disputeranno il titolo di campione degli US Open 2015...