Crollano le borse europee dopo dati disoccupazione USA

Altra pessima giornata, quella vissuta oggi sui mercati finanziari europei con le principali borse che hanno perso oltre i 2 punti percentuali (Milano oltre il 3%). Questo, di fatto, è stato dovuto anche ai dati USA sulla disoccupazione che sono stati...



Altra pessima giornata, quella vissuta oggi sui mercati finanziari europei con le principali borse che hanno perso oltre i 2 punti percentuali (Milano oltre il 3%). Questo, di fatto, è stato dovuto anche ai dati USA sulla disoccupazione che sono stati decisamente meno buoni del previsto.

Secondo i dati diffusi, infatti, l’economia americana ha creato “solo” 173mila posti di lavoro (dati riferiti al mese di agosto), meno rispetto ai 245mila di luglio e, soprattutto a quanto gli analisti avevano previsto (220 mila unità). Questo nonostante il quadro complessivo del mercato del lavoro americano sia piuttosto positivo con la disoccupazione ai minimi dal 2008, intorno al 5%.

La notizia, però, potrebbe avere anche dei risvolti molto interessanti dal punto di vista del trading online. Secondo il sito http://www.opzionibinariefx.com/, infatti, questa notizia potrebbe avere un forte impatto su quella che sarà la decisione della Fed sui tassi di interesse. L’atteso aumento nel mese di settembre potrebbe essere destinato al 2016 per la gioia dei mercati finanziari.

Insomma, al momento, questa decisione è da vedere come un market mover fondamentale che potrebbe influenzare in maniera molto importante l’andamento dei mercati finanziari. Non a caso molti trader sono pronti a prendere posizione con strumenti speculativi come le opzioni binarie, sulle decisioni della Fed.

Non resta che aspettare la riunione che si terrà il 17 Settembre e sulla quale saranno rivolti gli occhi del mondo finanziario in uno scenario in cui gli USA sono tornati a fare la voce grossa, vista anche la debacle dell’economia cinese che ha fatto registrare una brusca, quanto inaspettata, battuta d’arresto.

Per quanto riguarda il trading online, quindi, non possiamo che consigliare la massima prudenza. C’è da scommettere che i mercati saranno caratterizzati da una forte volatilità fino alla data del 17 Settembre e non sono da escludere movimenti importanti. Attualmente, infatti, gli analisti sono fortemente divisi su quale sarà l’esito della riunione ma è probabile che l’aumento dei tassi ci sia.

In questo caso lo scenario più credibile è quello di assistere a dei forti ribassi che potrebbero anche scatenare una sorta di panic selling sui mercati. Pertanto è opportuno operare cavalcando questi trend e non cercare di anticiparli per non rimanere incastrati in posizioni in forte perdita.

Potrebbe interessarti...