Tecnologia e allarmi: è vero che un allarme Wireless di ultima generazione può garantire maggiore sicurezza?

Molte persone credono i sistemi di allarme siano rimasti pressoché invariati nel corso degli anni. In realtà non è affatto così. La tecnologia ha fatto progressi da gigante e ha permesso agli allarmi di diventare sempre più innovativi e performanti....



Tecnologia e allarmi: è vero che un allarme Wireless di ultima generazione può garantire maggiore sicurezza?

Molte persone credono i sistemi di allarme siano rimasti pressoché invariati nel corso degli anni. In realtà non è affatto così. La tecnologia ha fatto progressi da gigante e ha permesso agli allarmi di diventare sempre più innovativi e performanti. Un tempo gli unici allarmi disponibili erano quelli cablati, che dovevano essere agganciati direttamente alla rete elettrica della casa. Non solo, ogni elemento del sistema era connesso agli altri sempre tramite fili. Oggi invece sono disponibili in commercio anche allarmi senza fili, meglio conosciuti come wireless. Meglio scegliere un allarme cablato oppure un allarme wireless? È vero che un allarme wireless è più sicuro? Cerchiamo di rispondere insieme a queste domande.

Allarme wireless: il chiaro esempio di come la tecnologia ha reso gli allarmi migliori

Dal punto di vista delle performance, un allarme cablato e un allarme senza fili sono assolutamente identici. Un allarme cablato risulta più semplice però da manomettere. Un ladro piuttosto scaltro può infatti togliere la corrente elettrica alla casa, vanificando così la funzionalità dell’allarme. Oppure può riuscire ad intervenire direttamente sui fili che collegano i vari elementi dell’allarme tra loro, mettendolo anche in questo caso del tutto fuori gioco.

Impossibile invece che questo possa essere fatto su un allarme wireless, che non è connesso alla rete elettrica della casa, i cui componenti comunicano tra di loro tramite onde radio, che non è connesso nemmeno al wifi della casa, perché in possesso di una sua SIM integrata. Ecco spiegato il mito per cui gli allarmi wireless sono il chiaro esempio di come la tecnologia abbia reso questi sistemi migliori con il passare del tempo.

Altri elementi che sono stati migliorati

Tra gli altri elementi che con il passare del tempo e con il progresso della tecnologia sono stati migliorati sono le dimensioni della centralina, la sensibilità dei sensori di movimento, la gestione da remoto.

Le centraline oggi sono sempre più piccole, in modo da poter essere installate ovunque senza alcun tipo di difficoltà. I sensori di movimento sono stati migliorati notevolmente nel corso del tempo, così che l’allarme non scatti nel caso in cui il gatto dei vicini entri nel giardino o un uccellino si posi sul davanzale della finestra. Inoltre gli allarmi sono oggi collegabili direttamente allo smartphone o al tablet, in modo da garantire una gestione della sicurezza della propria casa da remoto. Anche mentre i proprietari della casa sono in ufficio, fuori a cena, in viaggio, ecco che possono tenere sotto controllo la loro abitazione e sentirsi sempre vicini a lei, a quel luogo di rifugio, intimità e relax che tutti vogliono poter proteggere al meglio.

Ci sentiamo infine in dovere di ricordare che gli allarmi wireless sono talmente tanto semplici da installare, che è possibile farlo in modo autonomo, senza l’aiuto di un tecnico. In questo modo si risparmia tempo e soldi. In questo modo si ha la possibilità di non parlare a nessuno del proprio acquisto, così da ottenere discrezione, quella discrezione che è oggi come oggi assolutamente necessaria per scongiurare ogni problema e per evitare che la propria casa venga presa di mira dai malintenzionati.

Potrebbe interessarti...