Veleno per l’esecuzione mancante: l’assassino può scegliere l’orrore, tra la fucilazione o la sedia elettrica

Lo stato della Carolina del Sud non giustizia un prigioniero da oltre un decennio. La ragione di ciò era che le autorità non sono riuscite a trovare le sostanze per l’iniezione letale. Per aggirare questo problema, un anno fa la Camera dei Rappresentanti...



Veleno per l'esecuzione mancante: l'assassino può scegliere l'orrore, tra la fucilazione o la sedia elettrica

Lo stato della Carolina del Sud non giustizia un prigioniero da oltre un decennio. La ragione di ciò era che le autorità non sono riuscite a trovare le sostanze per l’iniezione letale. Per aggirare questo problema, un anno fa la Camera dei Rappresentanti ha votato per introdurre i plotoni di esecuzione come metodo di esecuzione. In alternativa, i detenuti condannati a morte possono optare per la sedia elettrica. Il 29 aprile verrà giustiziato il primo prigioniero dopo la modifica della legge.

Richard Bernard M. (57) ha sparato e ucciso James Mahoney, un impiegato, durante una rapina al supermercato nel 1999. A quel tempo, ha affermato di aver agito per legittima difesa. Tuttavia, è stato condannato a morte. Gli avvocati di Richard Bernard Moore hanno chiesto alla Corte Suprema dello Stato di sospendere l’esecuzione. La scelta tra le due modalità di morte è “crudele e insolita”, sostengono gli avvocati.

“Sono costretto a scegliere tra due metodi di esecuzione incostituzionali”, dice lo stesso detenuto nel braccio della morte. Richard M. alla fine ha optato per l’esecuzione mediante fucilazione.

Potrebbe interessarti...