Ossido di etilene nella materia prima: richiamato un altro integratore alimentare

Un nuovo avviso di richiamo di prodotti alimentari per la presenza di ossido di etilene è stato lanciato in queste ore dal Ministero della salute attraverso un’apposita sezione del suo sito ufficiale, in modo da salvaguardare la salute dei consumatori. Questa...



Ossido di etilene nella materia prima: richiamato un altro integratore alimentare

Un nuovo avviso di richiamo di prodotti alimentari per la presenza di ossido di etilene è stato lanciato in queste ore dal Ministero della salute attraverso un’apposita sezione del suo sito ufficiale, in modo da salvaguardare la salute dei consumatori.

Questa volta il richiamo precauzionale dagli scaffali dei negozi riguarda un lotto dell’integratore alimentare Carboglik dell’azienda Aqua Viva srl via Biagio di Santolino 11, Acquaviva (RSM) , specializzata nella produzione di integratori alimentari e supplementi nutraceutici, per la “presenza di tracce di ossido di etilene in concentrazione superiore ai limiti consentiti all’interno dell’ingrediente Fabenol (Phaseolus vulgaris Bean Extract)”.

Il prodotto in questione è venduto in confezione da 30 compresse firmate con il numero di lotto 210203, e il termine minimo di conservazione (Tmc) 31-03-2024.

L’integratore alimentare richiamato è stato prodotto per l’azienda FARMAC ZABBAN SPA nello stabilimento di via Persicetana, 26, a Calderara di Reno, in provincia di Bologna.

A scopo puramente precauzionale, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda di non consumare l’integratore alimentare con il numero di lotto e il termine minimo di conservazione segnalato e restituirlo al punto vendita dove è stato acquistato.

Potrebbe interessarti...