“Altri soldi falsi per invadere un’economia malata”: Robert Kiyosaki esorta a investire in bitcoin

Il famoso investitore e scrittore americano Robert Kiyosaki ha esortato questo lunedì a investire in bitcoin per affrontare le turbolenze nel settore bancario americano, suggerendo che la Federal Reserve statunitense (nota come Fed, in inglese) stamperà...

1wdrPc9

Il famoso investitore e scrittore americano Robert Kiyosaki ha esortato questo lunedì a investire in bitcoin per affrontare le turbolenze nel settore bancario americano, suggerendo che la Federal Reserve statunitense (nota come Fed, in inglese) stamperà più dollari per sostenere l’economia.

Iniziano i salvataggi. Più denaro falso per invadere l’economia malata. Raccomando ancora la stessa risposta. Acquista più G [oro], S [argento], BC [bitcoin]. Fai attenzione. Atterraggio difficile in vista“, ha twittato l’autore del libro “Padre Ricco Padre Povero”.

Le dichiarazioni di Kiyosaki, che a metà febbraio prevedeva che la fiducia nel dollaro USA “sarà distrutta”, arrivano dopo che il presidente Joe Biden ha assicurato alla popolazione la stabilità del sistema bancario.

Venerdì scorso, gli Stati Uniti hanno registrato il più grande fallimento dalla crisi finanziaria del 2008, con il crollo della Silicon Valley Bank (SVB). Due giorni dopo, le autorità di regolamentazione hanno chiuso la Signature Bank con sede a New York a causa di rischi sistemici e per prevenire il contagio del settore.

Nel frattempo, il settore delle criptovalute, precipitato la scorsa settimana dopo l’annuncio dell’auto-liquidazione di Silvergate Capital, un grande finanziatore del mercato delle criptovalute, ha registrato un rimbalzo lunedì. In particolare, il bitcoin è aumentato dell’8,1% nelle ultime 24 ore e al momento della stesura di questo articolo veniva scambiato a circa $ 24.297. Nel frattempo, l’ether è aumentato del 3,7% raggiungendo quota 1.675$.

Fine del rialzo dei tassi?

Nel frattempo, un ex capo della Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC), Sheila Bair, ha sottolineato in un’intervista alla CNN che la Federal Reserve deve smettere di aumentare i tassi di interesse come parte della sua lotta contro l’inflazione.

La Fed deve fare una pausa e valutare il pieno impatto delle sue azioni finora prima di continuare ad aumentare i tassi di interesse a breve termine. Se dovessero fermarsi, avrebbe un effetto stabilizzante sui mercati“, ha affermato Bair, che ha guidato la FDIC per la crisi del 2008.

Nel frattempo, domenica il gruppo di investment banking Goldman Sachs ha detto ai clienti che “in considerazione dello stress nel sistema bancario” non si aspettano che la Fed aumenti i tassi di interesse questa settimana. Tuttavia, l’istituto prevede un aumento di un quarto di punto alle riunioni della Fed di maggio, giugno e luglio, anche se stima che vi sia “una notevole incertezza sull’andamento“.