Superbonus 80% Alberghi per l’Energia Green, varata dal Ministero del Turismo

Alberghi, agriturismi, strutture ricettive all’aria aperta, imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici, inclusi i parchi acquatici...



Superbonus 80% Alberghi per l’energia green, varata dal Ministero del Turismo

Alberghi, agriturismi, strutture ricettive all’aria aperta, imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici, inclusi i parchi acquatici e faunistici. Saranno loro i protagonisti dell’iniziativa Superbonus 80% Alberghi per l’energia green, varata dal Ministero del Turismo, con una capienza di 500 milioni di euro e disponibile a partire dal 4 marzo al 4 aprile 2022 sul sito di Invitalia.

Il Ministro Garavaglia ha deciso che anche da qui passa la rinascita del turismo italiano: i proprietari e gestori del mondo horeca potranno infatti utilizzare i contributi per dotarsi di impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo, così come per l’acquisto di colonnine di ricarica per la mobilità elettrica. Due le tipologie di incentivo: il credito d’imposta fino all’80% delle spese ammissibili per gli interventi realizzati dal 07/11/2021 al 31/12/2024 e per quelli iniziati dopo il primo Febbraio 2020 ma non ancora conclusi, a patto che i costi siano stati sostenuti dal 07/11/2021 e cedibile a terzi; e infine il contributo a fondo perduto, previsto per un importo non superiore al 50% dei costi per i lavori effettuati dal 7 novembre 2021 e fino al 31 dicembre 2024, per un importo massimo di 40.000 euro.

Indubbi i vantaggi per accogliere al meglio turisti stranieri e italiani – sempre più conquistati dalla mobilità elettrica – preoccupati dalla scarsa disponibilità di colonnine di ricarica sulle strade della penisola.

“Abbiamo pensato a tutto, creando un prodotto ad hoc per il settore horeca. Si chiama Prism Solar RFID ed è un sistema modulare e consente a ristoratori, albergatori, gestori di stabilimenti e di ogni tipo di locale pubblico di offrire a tutti i clienti un servizio di ricarica del proprio veicolo, con una rendicontazione esatta dell’energia consumata da ogni auto” commenta Alberto Stecca, CEO di Silla Industries, la start up padovana.

“L’ingente stanziamento di fondi del Ministero del Turismo dice che la svolta green è davvero una delle chiavi di volta per il successo del turismo italiano, di questa nuova estate e di quelle che verranno. Rendersi più visibili offrendo energia pulita e ricarica elettrica su tutti i sistemi di tracciamento che gli automobilisti smart hanno creato per viaggiare sicuri può davvero rappresentare un grandissimo potenziale per incrementare il proprio fatturato e presentarsi ad un pubblico internazionale, informato e consapevole, che ancora non ci conosce”.

Come funziona Prism Solar RFID

La vera fortuna per il settore dell’hospitality risiede nella perfetta sinergia tra gli elementi Cluster10 o 50, l’App dedicata My.Silla e il servizio HORECA. Cluster10 permette fino a 10 punti di ricarica Solar senza la necessità di acquistare alcun prodotto aggiuntivo. Grazie alla soluzione Cluster50, sarà possibile invece installare fino a 50 punti di ricarica, con una proposta più adatta a grandi hotel, stabilimenti o campeggi. Entrambe le versioni sfruttano la tecnologia RFID che abilita, attraverso l’utilizzo di semplici smart card, l’attivazione della ricarica del singolo veicolo e la sua rendicontazione.

Ogni esercente potrà, attraverso l’app My.Silla, accedere a un pannello di controllo che consentirà di monitorare e gestire tutti i punti di ricarica Prism Solar da un’unica interfaccia e ancora, attraverso il servizio Horeca, configurare il prezzo di vendita per kWh per l’energia erogata, registrare e valorizzare ogni singola sessione indicando il totale dei kWh e il costo, anche assegnando più sessioni ad un medesimo cliente (utile per B&B o alberghi dove il cliente si fermi più notti) e stilando un totale finale in una ricevuta non fiscale (a cui seguirà scontrino o ricevuta) di tutte le ricariche effettuate.

Silla Industries

Start-up italiana fondata da Alberto Stecca e Cristiano Griletti a Padova, Silla Industries con un team di 24 professionisti opera nel settore dell’e-mobility. Sviluppa e produce soluzioni tecnologiche innovative per il mondo della mobilità elettrica e per la migliore gestione dell’energia sia per il mercato consumer con i prodotti a marchio proprio, come Prism, sia sviluppando prodotti custom per grandi gruppi, italiani e internazionali.

Potrebbe interessarti...